Anelli leggerissimi, nati dagli scarti dell’architettura e del design

0
franco eccel anelli collezione a zero

Gli anelli della collezione A-Zero, di Franco Eccel, nascono dal recupero di alcuni materiali utilizzati in architettura e interior design. Tra gli altri l’HI-MACS®, una pietra acrilica nella quale si trovano anche minerali naturali e pigmenti che insieme creano una superficie liscia, setosa al tatto e ultraresistente in grado di assumere qualsiasi forma.

Gli anelli sono leggerissimi e ogni pezzo è unico, realizzato a mano e numerato. Sulla scia della pratica giapponese del Kintsugi, poi, i segni di giunzione tra i singoli frammenti sono volutamente evidenziati da colle a contrasto, che disegnano trame affascinanti sulla superficie.

Sono accessori unici che valorizzano, ancora una volta, la maggiore innovazione nella storia del Solid Surface dal suo inizio, nel 1967. Le performance scultoree di HI-MACS® – concepito e prodotto da LG HAUSYS – hanno infatti ispirato grandi architetti come Zaha Hadid, Jean Nouvel, Rafael Moneo, Karim Rashid, David Chipperfield che lo hanno ampiamente utilizzato nei loro progetti. Innumerevoli le sue qualità: è robusto, malleabile (può essere lavorato come il legno), non assorbe l’umidità, è estremamente resistente alle macchie, facile da pulire, da mantenere e riparare.
Un’invenzione straordinaria nella storia dei materiali che trova qui una nuova e sorprendente possibilità espressiva.

www.francoeccel.com

About author

Laura Perna

Laura Perna

Dopo la laurea in filosofia conseguita presso l'Università Cattolica di Milano inizia il suo percorso professionale nell'area della comunicazione: uffici- stampa, relazioni pubbliche, editoria. Il suo rapporto con la scrittura è intenso e quotidiano. FourExcellences rappresenta un "punto e a capo", una svolta. È un'idea, poi un progetto che si trasforma in realtà day by day. È una dichiarazione d'indipendenza che condivide con le sue compagne di viaggio. È lo specchio di un mondo effervescente e creativo, la voce di infinite storie.

No comments