Natura, clima mite, storia, relax…

Capri accoglie e stupisce. La sua bellezza isolana e selvaggia, i vicoli stretti e tortuosi, le viste mozzafiato e strutture ricettive ultracomfort ne fanno una mèta raffinata e ambitissima.
0

L’etimologia del nome Capri ha origine dal latino “capraeae”, capra. L’isola, sin dal Paleolitico, era parte della Penisola Sorrentina, oggi lo stretto di Bocca Piccola la separa dalla terra ferma.
L’isola porta con sé una lunga storia di dominî: fu greca e poi romana, visitata e abitata da nobili e imperatori. Crollato l’impero romano fece parte del Ducato di Napoli, subì le incursioni saracene e il dominio dei Longobardi, dei Normanni, degli Angioini, degli Aragonesi e degli Spagnoli. Chiese e conventi dalla splendida architettura sono la testimonianza del rigoglio politico, culturale e artistico che visse Napoli e che influenzò inevitabilmente l’isola tra il XVII e XVIII.

L’isola di Capri è bellissima! Natura, clima mite e storia sono le principali attrazioni del turismo nazionale ed internazionale.
Diciassette chilometri di perimetro costiero, il Monte Tiberio ad oriente e il Monte Solaro ad occidente e due centri abitati: Capri, situata tra la Marina Grande e la Marina Piccola e Anacapri ad occidente del Monte Solaro in un’ampia e verdeggiante piana.

Assolutamente “da fare” durante il soggiorno sull’isola: fermarsi per un caffè o un aperitivo nella celebre piazzetta a Capri tra vicoli stretti e tortuosi – via Camerelle è la strada dello shopping – e le piccole case di tufo e di calcare dai tetti a terrazza. Visitare la Grotta Azzurra, obbligatoriamente sui tradizionali gozzi a remi. Raggiungere a piedi o con la seggiovia la vetta più alta dell’isola, il Monte Solaro (589 m.s.l.m.) per ammirare dall’alto i Faraglioni, i Golfi di Napoli e Salerno e l’Isola di Ischia. E ancora i Giardini di Augusto, il Belvedere Tragara e le Ville Malaparte e San Michele. E per chi ama i cimiteri come me… il Cimitero Acattolico, nato nel 1878 per volere di Ignazio Cevio che donò un terreno, per accogliere i corpi di personaggi famosi, uomini di cultura e giovani provenienti dal Nord Europa, dal diverso credo religioso.

E per dormire… il Capri Tiberio Palace: delizioso! A pochi passi dalla Piazzetta, l’hotel non ha eguali. Un vero e proprio “rifugio” privilegiato. Oggetti multietnici che s’incastrano magicamente con le piastrelle e ceramiche capresi. L’obiettivo è far “sentire a casa” sia il viaggiatore internazionale sia quello nostrano senza perdere l’allure leggendaria dell’isola.

Camere Deluxe e Suite dal design a tema. La Bellevue Suite dal tocco Anni ’50 rievoca il glamour delle dive di Hollywood con un arredamento vintage. Le One Bedroom Suite esprimono un mood retrò nello stile caprese. E ancora le Studio Suite Mare, le Junior Suite Vista Città, le Camere Deluxe Vista Mare e le Camere Superior Vista Città
Il Jacky Bar ricorda un locale cubano degli Anni ’50. Il Ristorante Terrazza Tiberio dalla tipica cucina mediterranea dispone di un’esclusiva cucina Kosher certificata dall’Unione Ortodossa. In entrambe i casi si utilizzano prodotti locali e di stagione.
In alternativa alla spiaggia e aperta sullo splendido panorama, la piscina interna ed esterna, particolare anche nel design.
Plus per il relax: SPA e Area Wellness con sei sale terapia, sauna, bagno a vapore, quattro docce a getto e una palestra.

www.capritiberiopalace.com | @capritiberiopalace

Fonti: www.capritourism.com |www.cosafarei.it/capri | Guide Enogastronomia “Turismo del Vino in Italia TCI”

 

LEGGI ANCHE: Ancora in Puglia, nella Valle dei Trulli

About author

Gabriella Steffanini

Gabriella Steffanini

Cresciuta professionalmente nel mondo dell’editoria e della comunicazione, oggi, con il progetto Fourexcellences, ha concretizzato un sogno. Attrice per hobby, yogi nell’anima e sportiva per vocazione, è un mix di caos, silenzio, musica, generosità, amore, amicizia, favole, vecchio, moderno, tablet, pc, libri e parole, parole, parole… Cosa saremmo senza? Si occupa di marketing e di digital web.

No comments

EU: WORTH Partnership Project, torna

Finanziato dal programma COSME dell’Unione Europea, Worth Partnership Project si propone di sostenere collaborazioni tra creativi, piccole e medie imprese (PMI) e tech firms. I ...