Red Carpet. “Divine” per una sera

Alessia Santi, creative director del marchio Manila Grace, lancia Red Carpet, la prima capsule collection, curatissima nei dettagli e nella scelta dei tessuti, pensata per party, feste e occasioni “molto speciali”.
0

Vi sarà capitato di trovarvi davanti all’armadio aperto, magari prima di una festa o una serata importante, senza sapere esattamente cosa indossare nonostante il guardaroba sia più che fornito e sicuramente avrete pensato: «Non ho niente da mettermi!»

È per queste occasioni che Manila Grace ha voluto ampliare le sue proposte dedicate all’universo femminile con la collezione Red Carpet, una linea di abiti e spezzati pensati per chi, di tanto in tanto, vuole mostrare tutto il suo charme. Via libera dunque a capi dall’allure sofisticata, realizzati in materiali pregiati come lo shantung e il raso di seta, valorizzati da ricami e applicazioni in paillettes. A volte basta un dettaglio sparkling per trasformare il look più semplice in una mise da star.

Al centro della nuova collezione la vestibilità, pensata per sottolineare la silhouette femminile, qualunque essa sia. Protagonisti della collezione sono long dress sinuosi taglio sirena, ma anche abiti al ginocchio d’ispirazione fifties o look composti da mini o crop top abbinati a gonne svasate, adatti anche per le più giovani. La palette cromatica è molto delicata, dal bianco vira verso il rosa cipria, per poi scivolare verso il nero. Una linea di capi sviluppata su principi di eleganza consapevole e lusso mai ostentato.

LEGGI ANCHE: Kimoni come arazzi. Il ritorno dell’arte della tessitura

About author

Lara Mazza

Lara Mazza

Agli studi scientifici ha preferito la filosofia, la scrittura, la fotografia e poi la comunicazione. Così, a forza di parlare per lavoro e scattare per diletto, sono passati un bel mucchietto di anni. Il tempo passa, la vita corre ma la passione resta. Se su due ruote o accompagnata da un quattro zampe meglio ancora.

No comments