T-shirt da donna: le ultime tendenze della Milano Fashion Week

Soggetto: le collezioni moda Primavera-Estate 2019. Un grande evento per la città meneghina che, già foriera di novità in ogni campo, prende vita e diventa immediatamente il polo d’attrazione per chiunque voglia esprimere la propria creatività. Di seguito gli eventi più cool a cui abbiamo assistito e alcune “primizie” in tema di abbigliamento, accessori, atmosfere.
0

Durante la settimana della moda le strade di Milano si trasformano in un grande teatro a cielo aperto in cui si alternano performance straordinarie di artisti, esposizioni, mostre e party esclusivi. E gli eventi dello scorso settembre non hanno fatto eccezione, confermando la capacità italiana di fondere moda e spettacolo proponendo, sempre con garbo, le tendenze per la Primavera-Estate 2019. In particolare, le sfilate della Fashion Week milanese si sono tinte di colori e fantasie accese: dalle t-shirt da donna stampate fino alle borse e alle scarpe. Nuovamente presenti i tagli al vivo, i ricami, le stampe patchwork e l’inesausta tendenza gitana ispirata ai figli dei fiori.

Tra i guru della moda Giorgio Armani ha proposto materiali fluidi e riflettenti. Ed è a Warhol che si è ispirato Versace con t-shirt, pantaloni e abiti stampati in colori brillanti. Interessanti anche i macro pois di Max Mara e il pizzo San Gallo ultrachic, tinto in cromie decise, di Alberta Ferretti.

Per tornare alla spettacolarità degli eventi, questa settimana ha dato occasione a Donatella Versace di festeggiare i 30 anni della linea Versus creata per lei dal fratello Gianni. In passerella si sono alternate stampe dipinte a mano e rivisitazioni degli elementi identificativi del marchio.

Altrettanto suggestivo, il concerto a sorpresa di Robbie Williams ha trasformato la già originalissima passerella di Emporio Armani, sistemata in un hangar di Linate (mai aperto prima per un fashion show) in un vero e proprio evento di portata mondiale con circa 2400 gli ospiti che si sono lasciati coinvolgere da una delle voci pop più famose di tutti i tempi.

Anche Gucci non si è fatto mancare lo spettacolo con la performance a firma del coreografo Michael Clark che, guidando magistralmente la sua compagnia, ha confermato quanto il connubio tra arte e moda sia ormai strettissimo.

Un’occasione di festa anche per il marchio Etro. Per i 50 anni di attività la celebre casa di moda ha organizzato una mostra al Mudec-Museo delle culture. Una retrospettiva che ha portato in scena abiti e oggetti che hanno ispirato le collezioni, e video racconti che hanno sottolineato la portata rivoluzionaria del brand.

LEGGI ANCHE: Le tendenze moda Autunno/Inverno 2018-2019

About author

Lara Mazza

Lara Mazza

Agli studi scientifici ha preferito la filosofia, la scrittura, la fotografia e poi la comunicazione. Così, a forza di parlare per lavoro e scattare per diletto, sono passati un bel mucchietto di anni. Il tempo passa, la vita corre ma la passione resta. Se su due ruote o accompagnata da un quattro zampe meglio ancora.

No comments

alivar salone del mobile 2015

Linee geometriche e minimalismo

Lo stile distintivo di Giuseppe Bavuso, architetto e designer, è il minimalismo che coniuga alla grande ricerca tecnica che prende forma con l’uso di materiali tecnologici e ...