L’inverno di Chichi Meroni: colori e joie de vivre

0

Siamo delle appassionate followers di Chichi Meroni. L’anno scorso abbiamo dedicato un post a L’Arabesque* cult store a Milano, da lei fondato, una vetrina ricercata tra presente e passato di oggetti e mobili di design, bijoux d’epoca, capi e accessori vintage. Inoltre libri d’arte, profumi e un delizioso caffè/libreria.

In attesa di incontrare personalmente la signora Meroni, per un’intervista dedicata, raccontiamo la sua ultima fatica la collezione Autunno/Inverno 2017-18 de L’Arabesque.

Chichi Meroni

Chichi Meroni

Fil rouge della collezione è la natura. “Le cromie sono riferimenti alla gioia di vivere nel rispetto del ciclo naturale della vita, come il giorno e la notte. E, come le tenebre si aprono al giorno, questo si chiude nel blu più scuro del tramonto, in un cerchio continuo che vede e guarda al ritorno della luce e della notte. Ogni notte lascia il posto all’altra con le sue sfumature dal rosa all’arancio del sole, e ogni tramonto volge al magenta per sciogliersi nell’oscuro del rosso, che si chiude nella forza del blu e poi della notte più nera.

Predominano dunque i colori della notte e dell’alba – il nero, l’inchiostro, il blu, l’arancio e il rosa – e le tinte della terra – l’argilla, il fango e l’ocra.

Ai nostri occhi si presentano quindi morbidi cappotti e rendigote, giacche, intelate e rigide sui fianchi, dalla silhouette rigorosa. Gonne ampie con drappeggi a moulage, abiti plissé soleil, pencil skirt a fiori e longuette ondeggianti con balze scultoree. Si aggiungono le camicie, bianche o stampate a micro disegni, abbinate a pantaloni dal taglio maschile o tuxedo e maglieria e abiti valorizzati da ricami ad intarsio e applicazioni in velluto che si completano con cinture – gioiello.

La collezione maschile spazia dall’ispirazione brit style a quella della montagna con la creazione di capispalla e pantaloni dai tessuti tradizionali e tecnici mentre la maglieria sfoggia una lavorazione non convenzionale ma ricercata. Un taglio sartoriale con un approccio al moderno.

www.larabesque.net | @larabesquecultstore | #larabesqueworld

*L’Arabesque. Un “petit salon de curiosités”

About author

Gabriella Steffanini

Gabriella Steffanini

Cresciuta professionalmente nel mondo dell’editoria e della comunicazione, oggi, con il progetto Fourexcellences, ha concretizzato un sogno. Attrice per hobby, yogi nell’anima e sportiva per vocazione, è un mix di caos, silenzio, musica, generosità, amore, amicizia, favole, vecchio, moderno, tablet, pc, libri e parole, parole, parole… Cosa saremmo senza? Si occupa di marketing e di digital web.

No comments

Millefiori Essentials. Klingò, il portachiavi profumato dal design semplice a rilascio graduale dell'aroma (Euro 9.90 cad.).

Emozioni immateriali

Le fragranze possono essere più di un piacevole accessorio. Un grande profumo è un’opera d’arte. È poesia silenziosa, invisibile linguaggio del corpo. Può risollevare le ...