Compagne di strada…

0

Il piede ha 28 ossa, 27 articolazioni, 100 legamenti, 23 muscoli e un sistema nervoso e capillare ramificatissimo. Ci vuole una scarpa che sia degna.” (Anonimo)

La scarpa bassa, la cosiddetta “ballerina”, è mia compagna di strada fin dalla più tenera età.  Sono alta. Una particolarità che da piccola mi ha creato insicurezza: ero sempre l’ultima della fila, nella foto di classe sempre dietro a tutti, in gruppo sempre “la spilungona”. Oggi, ciò che vivevo come un limite è la mia forza. Ricordo un paio di ballerine rosse, un regalo di mia nonna, Augusta, la mamma di mia mamma, erano sempre di un numero più piccolo, ma erano bellissime!, e pur con un male ai piedi mostruoso non rinunciavo ad indossarle. Da allora uso quotidianamente scarpe basse destinando i tacchi alle grandi occasioni.

Michele Lopriore, inaugura il primo negozio di scarpe a Milano nel 1986 e lo chiama Giada, il nome della figlia appena nata. Seguono altri nove punti vendita in Lombardia poi su tutto il territorio nazionale. Oggi l’ultima apertura è a Miami. Nel frattempo ad affiancare Michele nella gestione dell’impresa si sono aggiunti i due figli Mike e Giada.

I prodotti sono totalmente made in Italy. L’azienda riserva un’attenzione, quasi maniacale, alla scelta di materiali pregiati e alla selezione di manodopera specializzata tenendo ben presente l’importanza e l’impronta dello stile italiano.

La collezione Primavera/Estate 2017, è un lungo e piacevole abbraccio per gli occhi e la mente. Accontenta tutti i gusti. La ballerina classica che diviene più glam con l’aggiunta di frange in morbido camoscio e micro intrecci in lurex. La classica scarpa stringata più leggera, con l’abbinamento della tradizionale pelle al canvas di differenti colori, e sofisticata grazie all’applicazione di piccole borchie che creano un effetto laminato. Maliziosa e accattivante la classica décolleté proposta con l’aggiunta di nappine stile Anni ’50.

Ai tagli essenziali, si abbinano materiali come la pelle, il morbido suede e il pitone che occasionalmente si completano a tessuti estivi come il canvas e il lurex. I colori: giallo, rosso, azzurro, grigio, argento, oro, i classici nude e l’intramontabile nero.

www.michelelopriore.it

LEGGI ANCHE: I due artisti “ciabattini” del MOMA marchigiano

About author

Gabriella Steffanini

Gabriella Steffanini

Cresciuta professionalmente nel mondo dell’editoria e della comunicazione, oggi, con il progetto Fourexcellences, ha concretizzato un sogno. Attrice per hobby, yogi nell’anima e sportiva per vocazione, è un mix di caos, silenzio, musica, generosità, amore, amicizia, favole, vecchio, moderno, tablet, pc, libri e parole, parole, parole… Cosa saremmo senza? Si occupa di marketing e di digital web.

No comments

A proposito di Ginger…

Ginger, la lampada a sospensione, Indoor e Outdoor, della Karman, designer Edmondo Testaguzza. Attraverso i decori stratificati del vetro, la luce penetra e danza. Una ...