Una costellazione di stelle per il gusto e il relax

0

Le “stelle” di cui vi sto per raccontare non si trovano in cielo ma a San Cassiano in Badia, nel cuore delle Dolomiti. Molto più facili da raggiungere, scaldano e coccolano corpo e cuore e, soprattutto, deliziano il palato.

Ma andiamo con ordine. Premetto che l’iniziale titubanza nello stabilire se parlar prima del ristorante o dell’hotel si è dissolta grazie alla terza stella assegnata dalla Guida Michelin 2018 allo Chef Norbert Niederkofler mente e cuore del Ristorante St. Hubertus, uno dei tre ristoranti del Relais & Châteaux Rosa Alpina che, da sempre, ha posto grande attenzione alla parte culinaria.

Norbert Niederkofler, chef, classe 1961, fa parte del Rosa Alpina dal 1996 e fin dal suo “insediamento” la ricerca e la varietà dei piatti hanno rappresentato il liet motiv del suo modo di intendere la cucina, con un’idea di fondo, quella di utilizzare prodotti provenienti esclusivamente dalle regioni alpine. Un progetto che lo chef ha battezzato “Cook the Mountain” e che comprende: una continua ricerca sul tema della gastronomia montana; una rete che unisce chef, agricoltori, allevatori, alpinisti, naturalisti, sociologi e imprenditori delle regioni montane di tutto il mondo; una serie di manifestazioni per avvicinare il pubblico alla cucina e alla cultura montana.
I piatti sono serviti in un ambiente intimo e raffinato. In sala si trovano solamente nove tavoli, il “tavolo dello chef” in una saletta privata con una finestra verso la cucina e un tavolo più appartato vicino al camino aperto.

Completano la gastronomia del Relais & Châteaux Rosa Alpina il Ristorante Wine Bar & Grill con piatti semplici e freschi della cucina italiana; la Fondue Stuben con fondute di carne e formaggio e piatti tradizionali su prenotazione; il Ristorante Limonaia con un ricco buffet per la prima colazione e l’Hausbar open bar della struttura.

Cinque stelle sono il riconoscimento all’Hotel Rosa Alpina. Una lunga storia che inizia nel 1939 quando la Famiglia Pizzinini acquistò l’osteria con l’annesso Maso. Nel corso dei decenni la struttura è cresciuta in parallelo al territorio: nuove infrastrutture e apertura all’innovazione. Nel 2000 è entrato a far parte della prestigiosa catena Relais & Châteaux*. Oggi siamo tra la terza e la quarta generazione Pizzinini: Hugo gestisce l’azienda con la moglie Ursula e più di cento collaboratori.

Cinquantadue camere, tra Suite e Junior Suite, una Penthouse Suite e lo Chalet Zeno. Tre ristoranti, due zone wellness, per famiglie e per adulti, con la Beauty Spa per trattamenti e massaggi, una piscina coperta, la sauna finlandese, hammam e vasca immersioni. Completa l’area intrattenimento & relax con cinema, bigliardo, La Libreria e la Fumoir: la sala fumatori

Nel corso degli anni sono numerosi i riconoscimenti ottenuti dal Rosa Alpina: dal Condé Nast Traveller Readers’ Spa Award 2010 per la categoria “Best Hotel Spa in Europe, Asia Minor and Russian Federation” al Food & Traveler Readers Award 2012 per la categoria “Miglior Hotel Internazionale”. Mentre il Ristorante St.Hubertus diventa membro di “Le Soste” ed entra a far parte di “Les Grandes Tables Du Monde”.

*Dal 2018 membri del Leading Hotels of The World.

www.rosalpina.it | www.n-n.it | @hotelrosaalpina | @nniederkofler#lifeisamountain | #rosaalpina

LEGGI ANCHE: Benessere, tra montagne e specchi d’acqua

About author

Gabriella Steffanini

Gabriella Steffanini

Cresciuta professionalmente nel mondo dell’editoria e della comunicazione, oggi, con il progetto Fourexcellences, ha concretizzato un sogno. Attrice per hobby, yogi nell’anima e sportiva per vocazione, è un mix di caos, silenzio, musica, generosità, amore, amicizia, favole, vecchio, moderno, tablet, pc, libri e parole, parole, parole…
Cosa saremmo senza? Si occupa di marketing e di digital web.

No comments

Franklin & Marshall. Collezione Autunno/Inverno 2017-2018. Collection Fall/Winter 2017-2018.

#URBANJUNGLE

Potete chiamarla Varsity o College, Stadium, Letter Jacket o ancora Starter Jacket, la sostanza non cambia. Anello di congiunzione tra il mondo underground e quello ...