Il futuro della moda italiana

0

Ancora una volta, al centro del dibattito sul futuro della moda italiana, c’è la rivoluzione digitale. Se ne era già parlato il 18 luglio scorso durante il primo Convegno Netcomm-Pambianco sul tema: “Rivoluzione digitale: opportunità e sfide per le aziende della moda, del beauty e del design*. Nel più recente Fashion & Luxury summit del 16 novembre – organizzato a Milano a Palazzo Mezzanotte da Pambianco Strategie d’Impresa in partnership con Deutsch Bank – sono state analizzate le strategie a disposizione delle aziende per continuare a crescere sia sul mercato interno, sia sui mercati internazionali.

La rivoluzione digitale e l’impatto sulle aziende
Se l’utente è sempre connesso, l’azienda deve essere a portata di smartphone, con siti facilmente navigabili, contenuti accattivanti, pronta a interagire attraverso i social, capace di creare la propria community, in grado di utilizzare gli influencers. Piaceri e obblighi dell’online per le imprese italiane che, in una manciata di anni, hanno dovuto ripensare la gestione del brand e la sua comunicazione, l’offerta di prodotto – sempre più veloce – i canali di vendita e l’organizzazione interna. Tutte evidenze emerse dalla ricerca effettuata da Pambianco e presentata da David Pambianco, CEO dell’omonima società dal titolo “La rivoluzione digitale e l’impatto sulle aziende”. L’analisi ha anche evidenziato un forte rallentamento dell’espansione del retail e un ripensamento dei punti vendita monomarca che diventano «il tassello di un percorso multi-point». «La sfida – ha spiegato David Pambianco – è rafforzare la coerenza fra i diversi touch point in cui il brand dialoga con il consumatore: sito internet, e-store, profili social e retail offline dovranno sempre più essere in connessione fra loro. Oggi il 62% delle aziende intervistate ha implementato una strategia omnichannel in cui la rete di negozi è collegata alla piattaforma online e ben il 79% delle stesse ha adottato sistemi di CRM. Concludendo, per gestire questi nuovi processi l’azienda deve rafforzare il proprio team inserendo figure professionali nuove come il fashion content creator, il digital merchandiser e il digital marketing specialist.»

Partecipanti e spunti di riflessione
I lavori della giornata si sono aperti con il saluto di Raffaele Jerusalmi, CEO di Borsa Italiana e con l’intervento di Flavio Valeri, Chief Country Officer Italia di Deutsche Bank. A seguire Annarita Pilotti Presidente di Assocalzaturifici, Francesca Di Pasquantonio, Head of Global Luxury Research di Deutsche Bank; Sara Bernabè, Country Manager Italia di Premier Tax Free Franco Di Rosa, EY Branding and Communication Leader, Italia, Spagna, Portogallo; Winston Cheng, President of International JD.com; Patrizio Di Marco, Consulente e board member di alcuni gruppi della moda e del lusso. Come di consueto hanno animato la mattinata le interviste face to face di Enrico Mentana, direttore del TG di La7 e moderatore della giornata che ha invitato sul palco: Andrea Guerra, Presidente esecutivo di Eataly, Giuseppe Zanotti, Presidente e Fondatore di Giuseppe Zanotti, Hans Hoegstedt, CEO di Miroglio Fashion, Giovanni Zoppas, Vice Presidente esecutivo di Marcolin Group, Andrea C. Bonomi, Founder and Managing di Principal Investindustrial e Marco De Benedetti, Managing Director and Co-head of Carlyle’s European Buyout Group.

Molti i partecipanti e dunque altrettanto numerosi i dati e gli spunti di riflessione. Tra gli argomenti trattati emerge: una decisa crescita del settore del lusso – con una progressione del 6/7% a tassi costanti rispetto allo scorso anno – che ha come fulcro la Cina e il turismo internazionale; il ruolo centrale dei Millenials (21-37 anni) come consumatori e ispiratori all’acquisto; la necessità per le piccole imprese di fare sistema per essere competitive a livello globale. Tutto all’ombra della Digital Transformation che giocherà nel futuro un ruolo sempre più importante nella relazione tra marca e cliente.

*http://www.fourexcellences.com/wordpress3/convegno-netcomm-pambianco-2017-palazzo-mezzanotte-milano/

È possibile scaricare gli atti del convegno e vedere i video degli interventi a questo link http://convegno.pambianconews.com/

LEGGI ANCHE: L’online, bussala per gli acquisti

About author

Laura Perna

Laura Perna

Dopo la laurea in filosofia conseguita presso l’Università Cattolica di Milano inizia il suo percorso professionale nell’area della comunicazione: uffici- stampa, relazioni pubbliche, editoria. Il suo rapporto con la scrittura è intenso e quotidiano. FourExcellences rappresenta un “punto e a capo”, una svolta. È un’idea, poi un progetto che si trasforma in realtà day by day. È una dichiarazione d’indipendenza che condivide con le sue compagne di viaggio. È lo specchio di un mondo effervescente e creativo, la voce di infinite storie.

No comments

Emu | Visti al Salone 2017

Tra le novità Emu presentate allo scorso Salone del Mobile, segnaliamo la sedia regista pieghevole Ciak by Stefan Diez. La struttura è in alluminio estruso, ...