Nuove texture e formati per il grès porcellanato

0

Premetto che ogni volta che visito Cersaie – la manifestazione bolognese dedicata al mondo della ceramica e dell’arredo-bagno – nel mio appartamento cambierei tutto! Ogni stand è come una stanza dei giochi, una calamita per gli occhi e per le mani che accarezzano chilometri di superfici colorate.

Sono storie di aziende e di prodotti. Sono incontri con persone che “ci credono”, che hanno ancora il piacere di illustrare ogni pezzo con orgoglio e passione, con la voglia di farmi capire, di coinvolgermi in quel lungo processo che trasforma un’idea in qualcosa di più reale e tangibile.

Nel lungo percorso fieristico Casalgrande Padana è una tappa irrinunciabile. Cinquant’anni di attività, interamente “costruiti e vissuti” sul territorio italiano, declinati nella produzione, nella ricerca e nello sviluppo con una vocazione all’innovazione tecnologica e al rispetto dell’ambiente. Rispetto dell’ambiente perché il grès porcellanato di Casalgrande Padana è costituito da materie prime naturali ed è ottenuto attraverso un processo a ciclo chiuso che genera un impatto ambientale ridottissimo. L’azienda lavora a stretto contatto con la committenza – architetti e studi di progettazione – “con la volontà e l’intraprendenza di cercare risposte che vadano oltre i confini delle consuetudini…”.

EARTH by Pininfarina – combinazione del know-how di Casalgrande Padana con il design Pininfarina -, presentata l’anno scorso a Cersaie, quest’anno entra in produzione. Colori e formati, linee pulite, finiture e materiali speciali, sono trattati ad hoc per tutte le diverse destinazioni d’uso. Con una texture simile a un tessuto il grès porcellanato accoglie i decori ispirati dalla tradizione auto del glorioso marchio italiano – vernice carrozzeria, legni pregiati, pelle naturale – trattati per consentirne l’uso come elemento di rivestimento. Tutte caratteristiche che si adattano alle esigenze specifiche del progetto, dell’architetto o del cliente, e dell’ambiente dal residenziale al luxury hotel.

Da sempre produciamo materiali ceramici evoluti in corretto equilibrio tra rispetto delle risorse naturali, protezione dell’ambiente, progresso tecnologico, crescita economica e responsabilità sociale.Mauro Manfredini, Direttore Commerciale di Casalgrande Padana.

La produzione 2016 oltre ad essere caratterizzata da nuove collezioni, da ampliamenti di serie esistenti e da nuove texture e cromie ha riservato particolare attenzione al “grande formato” – 90×180 e 75×150 – la cui produzione ha comportato grandi investimenti soprattutto per la messa a punto del processo produttivo. Segnaliamo l’ampliamento della collezione Marmoker che si arricchisce di colori e formati. Con la più avanzata tecnologia digitale applicata al grès porcellanato, la serie si completa di tonalità, venature, trasparenze, matericità, lucentezza e cromatismi dei marmi da estrazione.
Tra le novità 2016: Pietre di Paragone, la serie in grès porcellanato che s’ispira alla pietra naturale. La collezione legni di GreenWood, cromie delicate e segno grafico appena accennato. La collezione di resine Resina – immagine opaca e non omogenea – e una nuova collezione di cementi Beton – atmosfere ed effetto urban style.
Tutte le collezioni sono disponibili anche nella versione Bios Antibacterial con assolute e certificate proprietà antibatteriche e Bios Self-Cleaning®, con elevate prestazioni di autopulizia e di abbattimento degli agenti inquinanti.

Progettiamo sistemi e soluzioni dedicate all’uomo, al suo benessere, al comfort degli spazi in cui vive. Ogni superficie che realizziamo ha questi obiettivi e tiene conto dell’evoluzione degli stili di vita e della trasformazione degli spazi dell’abitare. Il grande formato 90×180 cm è oggi una dimensione a misura d’uomo”. Franco Manfredini, presidente Casalgrande Padana.

www.casalgrandepadana.it

About author

Gabriella Steffanini

Gabriella Steffanini

Cresciuta professionalmente nel mondo dell’editoria e della comunicazione, oggi, con il progetto Fourexcellences, ha concretizzato un sogno. Attrice per hobby, yogi nell’anima e sportiva per vocazione, è un mix di caos, silenzio, musica, generosità, amore, amicizia, favole, vecchio, moderno, tablet, pc, libri e parole, parole, parole… Cosa saremmo senza? Si occupa di marketing e di digital web.

No comments

morelato salone del mobile 2015

Morelato. Anteprime Salone del Mobile 2015

Nuove collezioni e nuove collaborazioni per MORELATO in occasione del Salone del Mobile 2015. L’architetto Itamar Harari e la designer Monica Rocio Bohorquez confermano le sinergie già da tempo ...