Tecno e Zanotta: un disegno comune

0

I “due punti”, aggiunti nel 2015 al logotipo Zanotta dal graphic designer Leonardo Sonnoli, erano una dichiarazione d’intenti. Il segno di un’apertura verso il futuro, della ricerca di nuove opportunità. “Due punti” come battenti di un portone che si apre su orizzonti tutti da esplorare con un accordo che vede Tecno – azienda specializzata in mobili e sistemi per l’ufficio – acquisire la maggioranza di Zanotta con il suo catalogo di prodotti rivolti al mondo dell’home living.

Un’operazione industriale, non finanziaria”, come hanno specificato Giuliano Mosconi Presidente e Ad di Tecno ed Eleonora Zanotta Presidente di Zanotta – durante la presentazione del nuovo Gruppo presso la Fondazione Feltrinelli – che vuole affermare la complementarietà di due marchi storici del design italiano senza alterarne l’identità che li ha resi riconoscibili.

Otto Compassi d’Oro, la collaborazione con progettisti di fama internazionale, l’approccio al mercato fortemente anticipatore in termini di innovazione, sia sotto l’aspetto della ricerca estetica e funzionale sia nell’attenzione a rappresentare i valori della qualità e del saper fare italiano sono i punti di forza di queste due imprese, agli esordi squisitamente artigianali, nate in Brianza agli inizi degli anni ’50.

tecno acquisisce maggioranza zanotta 2017

Un momento della conferenza stampa “2017. Tecno e Zanotta. Un disegno comune” che si è tenuta presso la Fondazione Giangiacomo Feltrinelli il 15 febbraio scorso. Da sinistra: Giuliano Mosconi, Presidente e Ad di Tecno; Sebastiano Barisoni, giornalista di Radio 24; Eleonora Zanotta, Presidente di Zanotta.

Ottime fondamenta dunque, per iniziare a tracciare un disegno comune che nasce – al di là dei numeri e dei fatturati – anche da altre considerazioni, meno tangibili ma altrettanto importanti, che riflettono sull’evoluzione degli spazi dedicati all’ufficio, e in generale al lavoro, sempre più virtuali e domestici, e su strategie di mercato che coinvolgono gli studi di architettura oggi alla ricerca non solo di prodotti, ma di consulenze per la realizzazione di progetti personalizzati.

Il passaggio da una cultura di prodotto a una cultura di progetto” è, secondo Giuliano Mosconi, lo step necessario per la crescita. Una filosofia che Tecno ha già fatto propria con successo negli spazi dedicati al contract in Europa, Stati Uniti e Asia e che presto comprenderà anche il catalogo Zanotta. Una sinergia che, pur nel rispetto delle identità e dell’indipendenza dei due marchi, offrirà sicuramente a entrambe una maggiore competitività a livello internazionale.

www.zanotta.it | www.tecnospa.it

LEGGI ANCHE: UN LUOGO DI INFINITE STORIE

About author

Laura Perna

Laura Perna

Dopo la laurea in filosofia conseguita presso l'Università Cattolica di Milano inizia il suo percorso professionale nell'area della comunicazione: uffici- stampa, relazioni pubbliche, editoria. Il suo rapporto con la scrittura è intenso e quotidiano. FourExcellences rappresenta un "punto e a capo", una svolta. È un'idea, poi un progetto che si trasforma in realtà day by day. È una dichiarazione d'indipendenza che condivide con le sue compagne di viaggio. È lo specchio di un mondo effervescente e creativo, la voce di infinite storie.

No comments

esselunga food company 2019

Il ritratto di una food company

Fondata nel 1957 da Bernardo Caprotti, con oltre 5 milioni di clienti fidelizzati, Esselunga è una delle principali catene italiane della grande distribuzione. L’apertura a ...