Me, my self and I?

Camilla Monteduro. Laurea in sociologia. Romana. Ha condotto “Le Conserve di Camilla” e “Camilla a modo mio” su Gambero Rosso Channel. Vive a Roma ed è stata consulente del ristorante ATRestaurant, Active Natural Eating nel quale ha dato vita a tutte le proprie passioni: food styling, street food, cibo sano e mix tra sapori tradizionali ed etnici.

A breve girerà un nuovo programma, sempre per il Gambero Rosso Channel, dove si affronterà il tema Healty inteso sia come impostazione di un corretto stile di vita, sia come mood: vivere bene in modo sano senza rinunciare ai piaceri della tavola. Una nuova cornice per Camilla che ha in serbo tante nuove ricette da gustare e sperimentare.

Esattamente come possiamo definirti? Una Natural Food Blogger?
Come definirmi? Anch’io ci penso spesso…(ride) Chi sono, cosa faccio?
Esattamente non saprei come definirmi, non sono un vero e proprio Chef, non ho frequentato nessuna scuola professionale, tipo l’Istituto Alberghiero o altre scuole simili, ma l’amore per il cibo mi ha fatto entrare in questo “magico mondo”. Ho gestito due ristoranti e lanciato nuovi format, condotto programmi per la TV e corsi di cucina per bambini… Dunque… me, my self and I?
Certo ho cucinato tanto nella mia vita e per tante, tante persone, dalle ricette più semplici, come le merende per le feste dei bambini, alle cene importanti con molti invitati, per non parlare dei lanci di negozi, insomma, di tutto un po’!
Diciamo che la mia grande fortuna è stata poter assecondare la mia passione e fare un lavoro che amo e che rispecchia le mie attitudini, la mia vita… E mi piace vivere bene e mangiare bene, senza sacrificare il senso del gusto. E sentirmi viva e brillante grazie allo sport.

Sei romana di nascita ma le tue ricette sono internazionali. Quanto c’è di italiano nelle tue creazioni culinarie?
Tanto, perché in fondo sono nata e cresciuta qui a Roma, ma mi sono sempre dilettata in cucina con profumi e sapori etnici e orientali, mi sono perfino sposata un italo-indonesiano, quindi figuriamoci, nel ragù mettevo la cannella!!!
Scherzo, ma credo molto nella giusta combinazione tra la nostra tradizione, crogiolo di ricette e storie di famiglia, e le storie di cucina interpretate da chef internazionali.

Ho letto che organizzi laboratori di cucina per bambini – dai tre ai sette anni. Cos’hai imparato da questa esperienza?
Lavorando con i bambini ho imparato moltissimo e soprattutto mi sono divertita tanto. Ridere fa bene al cuore e allo spirito e poi… viene anche più fame!
Loro mi hanno insegnato a rispettare ancora di più quello che abbiamo ereditato dalla natura: il cibo, gli animali e l’acqua.
Siamo tutti un’unica famiglia e abbiamo un solo universo perfetto, il mondo in cui viviamo.
Dobbiamo imparare a rispettarlo e amarlo di più, a non sprecare acqua e cibo e saper amare tutti i cibi, crudi e cotti. Frutta e verdura, peperoni gialli e rossi, zucchine verdi e carote viola, insomma ce n’è per tutti i gusti, dolci e salati.

Casa, famiglia, lavoro e hobbies. Ho letto che ami correre. Come riesci a coniugare tutti questi ingredienti nella tua vita?
Più si è impegnati e più si ha voglia di fare… È proprio vero che “chi dorme non piglia pesci”! La nostra vita va costruita e creata giorno dopo giorno, è la nostra palestra per diventare forti e felici. Ho imparato che cucinando la nostra vitalità “lievita” e poi viene tutto da sé. Riuscire ad incastrare lavoro, famiglia e vita privata è possibile, e lo sport è sicuramente necessario e fondamentale. Come la cucina, ti impone una disciplina e si crea una “sana” dipendenza all’ordine e al buono!!

Quali sono i tuoi progetti futuri?
…Seguimi e vedrai! Un nuovo programma da condurre su Gambero Rosso Channel, il mio primo eBook, “I feed good” e correre la maratona di Roma il 10 aprile 2016.

Qual è la ricetta che non hai ancora realizzato?
Voglio imparare a fare un buon gelato!

www.camillamonteduro.com

LEGGI ANCHE: Legnomagia: favole in cucina

About author

Gabriella Steffanini

Gabriella Steffanini

Cresciuta professionalmente nel mondo dell’editoria e della comunicazione, oggi, con il progetto Fourexcellences, ha concretizzato un sogno. Attrice per hobby, yogi nell’anima e sportiva per vocazione, è un mix di caos, silenzio, musica, generosità, amore, amicizia, favole, vecchio, moderno, tablet, pc, libri e parole, parole, parole… Cosa saremmo senza? Si occupa di marketing e di digital web.