Età dell’oro, per lo spumante italiano

0
tenuta col sandago spumanti nuovo abito

Un nuovo abito per gli spumanti D.O.C.G. di Col Sandago – dal 1996 proprietà del Gruppo Hausbrandt. Un decoro in rilievo che disegna totalmente la superficie della bottiglia che riprende i tratti del dipinto, datato 1996, di Martino Zanetti titolare del Gruppo, “Prospettiva 1” (cm. 125×100), mentre nella parte frontale bassa è incisa la sua firma. Lamine oro, argento e bronzo e preziose finiture contraddistinguono l’etichetta.

La tenuta si estende tra i comuni di Susegana e Pieve di Soligo, nella prestigiosa marca Trevigiana – nel cuore delle verdeggianti colline della zona D.O.C.G. Conegliano Valdobbiadene. Il vitigno Glera è accolto e alimentato dal terreno del grande ghiacciaio delle Dolomiti che, in epoca preistorica, sceso a valle ha modellato nel corso dei secoli il territorio e scavato il corso del fiume Piave.

La produzione più importante di Col Sandago è il Prosecco con una densità di impianto delle viti di circa 3.500 ceppi per ettaro e con una resa media di 130 quintali per ettaro. Il metodo di allevamento utilizzato è a Spalliera (Sylvoz) che si compone di un fusto principale verticale che prosegue a cordone orizzontalmente al quale vengono inseriti, potati lunghi e piegati verso il basso, i capi a frutto.

I prodotti di queste vigne. Il Prosecco Superiore Extra Dry Conegliano Valdobbiadene D.O.C.G.Case Bianche”, un mix di uve Glera delle vigne Borsò e Capitello, raccolte esclusivamente a mano e sottoposte a pressatura soffice con una breve criomacerazione delle bucce. Aroma piacevole e ricco di sfumature. Il “Vigna del CucConegliano Valdobbiadene D.O.C.G. Brut, da “cuc”, cucuzzolo, il punto più elevato del vigneto, è un mix di uve Glera e Chardonnay dal profumo fruttato di mela verde. Il “Brusolé”, Prosecco Frizzante DOC, vino frizzante e fruttato.

Alla produzione classica di Prosecco Spumante si aggiunge il Prosecco Superiore Dry Rive di SuseganaUndici” uno dei vini più prestigiosi della Tenuta, l’essenza più autentica del Conegliano Valdobbiadene D.O.C.G.. La designazione di “Rive” è imputata alla speciale e limitata resa delle sue uve coltivate esclusivamente in questo luogo, un vigneto di due ettari e mezzo di superficie, e vendemmiate unicamente a mano. Il nome è dedicato al giorno di San Martino, giorno in cui veniva rinnovata la conduzione dei terreni tra proprietari terrieri e mezzadri per la successiva annata agraria ed è anche un delicato omaggio a Martino Zanetti.

Vi rimandiamo al prossimo post per raccontare lo spumante Wildbacher Brut Rosé di Col Sandago considerato un “diamante raro e dalle mille sfaccettature”. Stay tuned…

www.colsandago.it | www.hausbrandt.it | www.martinozanetti.com

LEGGI ANCHE: CUCINA/ENOLOGIA

About author

Gabriella Steffanini

Gabriella Steffanini

Cresciuta professionalmente nel mondo dell’editoria e della comunicazione, oggi, con il progetto Fourexcellences, ha concretizzato un sogno. Attrice per hobby, yogi nell’anima e sportiva per vocazione, è un mix di caos, silenzio, musica, generosità, amore, amicizia, favole, vecchio, moderno, tablet, pc, libri e parole, parole, parole… Cosa saremmo senza? Si occupa di marketing e di digital web.

No comments