Performance e comfort, innanzitutto

0

La rivoluzione strutturale del Bénéteau First Yacht 53 sta nella circolazione in coperta, dalla postazione di timoneria alla prua della barca. Come ha affermato Lorenzo Argento che ne ha curato gli allestimenti interni, tutto è fluido e “intuitivo”, per apprezzare ancora di più i piaceri della vela.

Presentato nell’Autunno 2019 – in occasione dei Saloni europei di Canne, Genova e Barcellona e quello americano di Annapolis – il Bénéteau First Yacht 53 sintetizza tutta l’esperienza della casa francese, un’eredità di quasi mezzo secolo di storia “First”.

Il Bénéteau First Yacht 53 è il risultato della collaborazione tra Roberto Biscontini, fondatore della Biscontini Yacht Design, che ha progettato l’architettura nautica e il designer Lorenzo Argento che ne ha curato gli allestimenti interni.

17 metri, un pescaggio di 2,50 o di 3 metri (con bulbo in piombo), albero in carbonio in opzione, doppio timone per un perfetto controllo della carena viva, il Bénéteau First Yacht 53 nasce dalla perfetta e completa sinergia tra North Sails per le vele, Harken per l’attrezzatura, Lorima per l’albero e la fonderia Lemer per la chiglia per raggiungere il massimo della performance.

La rivoluzione strutturale del Bénéteau First Yacht 53 sta nella circolazione in coperta, dalla postazione di timoneria alla prua della barca. Il progetto, come dicevamo, è di Lorenzo Argento che così commenta: «Nessun bisogno di scavalcare o disturbare un membro dell’equipaggio, tutto è fluido, il pozzetto è suddiviso in due parti ben distinte: il timone e le manovre e lo spazio di relax. Una sola parola d’ordine per caratterizzare il First Yacht 53: intuitivo…» Dettagli che fanno sì che la barca abbia un ottimo comportamento sia in alto mare sia in fase di ormeggio.

La tecnica dell’infusione, scelta per lo scafo, assicura un controllo ottimale del peso della barca ed eccellenti proprietà meccaniche. Inoltre, gli allestimenti interni sono sostenuti da un pagliolato in alluminio. Struttura globale e riduzione e bilanciamento dei pesi, sono stati quindi ottimizzati per guadagnare in robustezza e performance.

Per quanto riguarda gli interni è stata riprogettata la disposizione del quadrato che si articola in due spazi separati con cucina e tavolo a sinistra e un’area relax e divano a dritta. L’arredo è classico con paratie laccate bianco, legni con modanature e pagliolati in teck, il tutto firmato Lorenzo Argento. Tre cabine, due bagni e una cabina armatore verso prua. Opzionabile la disposizione di tre cabine e tre bagni e una cabina skipper. Luci, ventilazione e discesa dolce per un perfetto dialogo tra interno ed esterno. E un locale tecnico facilmente accessibile.

Il costo? Si parte da 482,800 Euro (IVA ESCLUSA).

Lunghezza fuori tutto: 17,16 m 56’4’’
Lunghezza scafo: 15,98 m 52’5’’
Lunghezza al galleggiamento: 15,40 m 50’6’’
Larghezza scafo: 5,00 m | 16’5’’
Pescaggio standard (chiglia a T): 2,50 m | 8’2’’
Peso bulbo standard (ghisa): 4 500 kg | 9,918 lbs
Pescaggio performance (chiglia a T): 3,00 m | 9’10’’
Peso bulbo performance (ghisa/piombo): 4 500 kg | 9,918 lbs
Altezza massima (eccetto antenne): 25,80 m | 85’
Altezza massima performance
(eccetto antenne): 26,80 m | 88’
Dislocamento a vuoto (CE): 15 500 kg | 34,162 lbs
Serbatoio carburante (standard): 400 L | 106 US Gal
Capacità acqua dolce (standard): 720 L | 190 US Gal
Potenza motore sail drive (standard): 80 CV | 80 HP
Potenza motore linea d’asse (opzione): 110 CV | 110 HP
ALBERO ALLUMINIO.
Randa: 87 m² | 936 sq/ft
Genoa su avvolgitore: 78,90 m² | 849 sq/ft
Code 0: 179 m² | 1,926 sq/ft
Spi asimmetrico: 254 m² | 2,730 sq/ft
ALBERO CARBONIO (+ 1 m / 3’3’’).
Randa: 91 m² | 979 sq/ft
Genoa su avvolgitore: 82 m² | 882 sq/ft
Code 0: 185 m² | 1,990 sq/ft
Spi asimmetrico: 265 m² | 2,850 sq/ft

LEGGI ANCHE: TAG/BÉNÉTEAU

About author

Gabriella Steffanini

Gabriella Steffanini

Cresciuta professionalmente nel mondo dell’editoria e della comunicazione, oggi, con il progetto Fourexcellences, ha concretizzato un sogno. Attrice per hobby, yogi nell’anima e sportiva per vocazione, è un mix di caos, silenzio, musica, generosità, amore, amicizia, favole, vecchio, moderno, tablet, pc, libri e parole, parole, parole… Cosa saremmo senza? Si occupa di marketing e di digital web.

No comments

Starpool SoulCollection 2016

Cura del corpo e dello spirito

Starpool - azienda trentina, la sede è a Ziano di Fiemme – è stata fondata nel 1975, con l’obiettivo di “gestire tutte quelle attività riguardanti ...