Tecnologia avveniristica

0

Praticità, capacità e connettività sono le parole chiave che caratterizzano la nuova Land Rover Discovery prodotta da Jaguar Land Rover. Un SUV a sette posti, scattante, sicuro e ultraconfortevole.

Dall’infotainment Pivi Pro ai sistemi avanzati di assistenza alla guida, la nuova Land Rover Discovery conserva un approccio pionieristico in campo tecnologico. Tutti i dispositivi sono supportati dalla nuova architettura dell’impianto elettrico, denominata EVA 2, acronimo appunto di Electrical Vehicle Architecture.

Partiamo da qui. Il nuovo infotainment Pivi Pro con dual-SIM e touchscreen da 11,4″, cuore della nuova Land Rover Discovery e 48% più grande della precedente versione, provvede alle connessioni e agli aggiornamenti SOTA – Software Over The Air – che consentiranno ad ogni cliente di ricevere i futuri aggiornamenti del software direttamente dal veicolo, senza doversi recare in concessionaria, inclusi i sistemi di infotainment Touch Pro e Touch Pro Duo che comprendono a loro volta lo Smartphone Pack con Apple CarPlay® di serie. Una batteria dedicata consente di iniziare la navigazione in pochi secondi, mentre la struttura intuitiva e logica dei menù mette le funzioni più comuni direttamente sull’home screen, per ridurre le possibilità di distrazione del guidatore. L’ottimizzazione del sistema è semplice, grazie al layout facilmente personalizzabile, che richiede solo il 50% degli input rispetto ai sistemi correnti. Si possono aggiungere e togliere “pannelli” addizionali, e fare swipe sullo schermo per cogliere rapidamente le informazioni più rilevanti con uno sguardo, mantenendo la concentrazione sulla strada.

Il nuovo sistema di navigazione della Land Rover Discovery usa algoritmi di autoapprendimento e indicazioni dinamiche per ottimizzare la scelta della rotta, mentre il sistema Smart Voice Guidance è in grado anche di cancellare le istruzioni audio nel caso in cui si stia viaggiando in un ambiente conosciuto. Le mappe, in 3D HD, saranno sempre aggiornate e continueranno a migliorare grazie ai continui aggiornamenti Software Over The Air: l’apprendimento intelligente del sistema di navigazione identificherà così i percorsi più usuali, anche senza l’input di una destinazione, e userà queste informazioni per consigliare la rotta più veloce in base alle condizioni del traffico.

L’ampio schermo da 11,4″ supporta le capacità all-terrain della Land Rover Discovery che includono l’avanzato sistema 3D Surround Camera che garantisce una visuale di 360° intorno al veicolo e una prospettiva in 3D dell’area circostante, su strada e in off-road. Il sistema si avvale della visualizzazione aumentata sullo schermo quando impiega il dispositivo Advanced Tow Assist e il ClearSight Ground View che rende “trasparente” il cofano per la migliore visibilità.

«Abbiamo realizzato un SUV a sette posti che, oltre ad essere il più versatile, rivoluziona la connettività e le prestazioni grazie alla nuova Electrical Vehicle Architecture, il nuovo impianto elettrico», commenta Nick Rogers, Executive Director, Product Engineering di Jaguar Land Rover. «Il nostro nuovo infotainment Pivi Pro, rapido e intuitivo, offre connessione e intrattenimento, in qualsiasi parte del mondo, a tutti i passeggeri. Con le capacità del SOTA possiamo condividere gli aggiornamenti – la Nuova Discovery ha un sistema operativo attivo, che continuerà a migliorare l’esperienza dei clienti.»

Ulteriore comfort e funzionalità sono offerti dal volante multifunzione con interruttori tattili. Questi, visibili solo se accesi, danno un feedback aptico al guidatore, e sono di uso intuitivo in movimento. L’Head-Up a colori opzionale aiuta il guidatore a rimanere concentrato sulla strada presentando direttamente sul parabrezza informazioni in tempo reale, come velocità, rapporto della trasmissione e avvisi di sicurezza. L’integrazione con lo smartphone è semplice con Apple CarPlay, mentre il Bluetooth può connettere contemporaneamente due smartphone. Android Auto è di serie. Il supporto di ricarica wireless con amplificazione di segnale è situato di fronte al selettore della trasmissione, può accogliere anche i più grandi smartphone compatibili QI e carica fino a 15W.

Connettività e comfort sono offerti anche dai nuovi supporti per tablet Click and Go integrati negli schienali anteriori. Il sistema comprende prese di ricarica USB posizionate, per intrattenere anche i più piccoli durante i lunghi trasferimenti. Infine non si rischia di rimanere sconnessi grazie all’Online Pack opzionale, compatibile unicamente con i Nanoe™ Ionisers, fornisce dati illimitati per lo streaming musicale, le previsioni del tempo e il calendario; e con il Wi-Fi Package, anch’esso opzionale, sarà possibile disporre di un’antenna esterna separata che offre il miglior servizio possibile in movimento.

Ma la tecnologia della nuova Land Rover Discovery non si ferma qui e assicura altre eccellenti prerogative. La qualità dell’aria interna all’abitacolo è assicurata dall’Advanced Cabin Air Ionisation, un altro importante sistema che si aggiunge a quelli già esistenti di ventilazione e riscaldamento. Questo dispositivo controlla l’aria in ingresso, misurandone la qualità e impiega automaticamente i suoi filtri avanzati per ridurre i livelli di allergeni, tossine e particolati in cabina, migliorando il benessere di tutti gli occupanti. Il sistema comprende la funzione Air Purge che consente di raffreddare, riscaldare a distanza l’aria nel veicolo prima della partenza tramite l’app Remote, mentre la filtrazione dell’aria elimina particelle dannose fino a 2.5PM (compatibile con i soli Nanoe™ Ioniser). L’app Remote inoltre ricorda ai più smemorati – a chi non è mai capitato? – la posizione del veicolo, segnala il livello del carburante, blocca e sblocca le portiere a distanza e controlla anche se un finestrino è rimasto aperto – tutto tramite il proprio smartphone.

L’innovazione tecnologica interessa anche i sistemi di apertura e chiusura dell’auto: l’Activity Key di seconda generazione, che può essere richiesta in aggiunta ai due telecomandi standard, è un dispositivo impermeabile (fino a 4 atmosfere), indossabile e a prova d’urto, che incorpora un orologio LCD e consente di bloccare e sbloccare il veicolo, o di avviarlo semplicemente con la pressione di un pulsante sullo schermo dell’orologio.

L’impegno Land Rover nei sistemi avanzati di assistenza alla guida è lodevole: le tecnologie EVA includono il 3D Surround 360-degree Parking Aid, l’Emergency Braking, il Front and Rear Park Distance Control, il Cruise Control and Speed Limiter e il Traffic Sign Recognition con l’Adaptive Speed Limiter. Ma non è finita qui perché è possibile anche scegliere i Driving Pack che aggiungono altri avanzati dispositivi come il Driver Assist Pack che comprende l’Adaptive Cruise Control, Blind Spot Assist, Rear Collision Monitor, Rear Traffic Monitor, e Clear Exit Monitor, che avverte il guidatore se c’è un veicolo in avvicinamento all’uscita da un parcheggio. Il Blind Spot Assist Pack include invece: Blind Spot Assist, Clear Exit Monitor e Rear Traffic Monitor che aiutano a identificare e reagire in sicurezza alle potenziali collisioni.

E il design? I nuovi modelli Land Rover Discovery combinano un’eccezionale evoluzione del design con interni versatili e confortevoli, incarnando così lo spirito di avventura che ha caratterizzato i SUV Premium negli ultimi 30 anni. Rimangono tutti i caratteri distintivi del DNA Discovery, come il cofano a conchiglia, il tetto rialzato e il vistoso montante C, ma con un’audace evoluzione esterna e una forte presenza su strada.

Con una spaziosa cabina 7 posti, la Land Rover Discovery promette la massima comodità per guidatore e passeggeri. Il vano di carico, che arriva a un volume di 2.485 litri, è dotato del Powered Inner Tailgate che trattiene eventuali bagagli liberi e può servire anche da sedile. Infine, per i più pigri, l’opzionale portellone “gestuale” può rilevare il passaggio del piede sotto il paraurti per aprirsi automaticamente.

Ma non abbiamo toccato ancora l’argomento motorizzazioni e relativi consumi che per un SUV sono sempre da tenere in considerazione. La nuova Land Rover Discovery introduce tre propulsori sei cilindri in linea Ingenium, benzina e diesel con tecnologia MHEV a 48 Volt prestazionali, efficienti e raffinati che promettono di passare da 0 a 100 in un massimo di 8.1 secondi per il modello D250.

I nuovi motori Land Rover Discovery sono disponibili accanto al quattro cilindri Ingenium P300 a benzina e con un nuovo sistema All-Wheel Drive. I sei cilindri sono stati progettati e realizzati internamente; il diesel è disponibile con potenze da 249CV (183kW) e 300CV (221kW), il potente benzina eroga 360CV (265kW). La tecnologia MHEV a 48 Volt assicura che i nuovi e reattivi motori soddisfino i più severi standard mondiali sulle emissioni. Il sistema, recuperando l’energia normalmente dispersa in decelerazione e immagazzinandola, è pronto per riutilizzarla nelle partenze e nelle accelerazioni, con le performance del sei cilindri e l’efficienza di un quattro cilindri. Il sistema consente anche una maggiore precisione del sistema stop/start.

La gamma motori Nuova Discovery:
P300: 300CV (221kW), 2.0-litri quattro cilindri, 400Nm di coppia a 1,500-4,500rpm
P360: 249CV (183kW), 3.0-litri sei cilindri MHEV, 570Nm di coppia a 1,250-2,250rpm
D250: 249CV (183kW), 3.0-litri sei cilindri MHEV, 570Nm di coppia a 1,250-2,250rpm
D300: 300CV (221kW), 3.0-litri sei cilindri MHEV, 650Nm di coppia a 1,500-2,500rpm

Non abbiamo ancora una scheda relativa ai consumi della nuova Land Rover Discovery ma presupponiamo che anche quelli abbiano subito miglioramenti. Tanta tecnologia è sicuramente un plus, toglierà il divertimento alla guida? Agli appassionati esperti l’ardua sentenza.

 

LEGGI ANCHE: TAG / JAGUAR LAND ROVER

 

About author

Lara Mazza

Lara Mazza

Agli studi scientifici ha preferito la filosofia, la scrittura, la fotografia e poi la comunicazione. Così, a forza di parlare per lavoro e scattare per diletto, sono passati un bel mucchietto di anni. Il tempo passa, la vita corre ma la passione resta. Se su due ruote o accompagnata da un quattro zampe meglio ancora.

No comments

contrada erasmo fuorisalone 2019

Contrada Erasmo. Fuorisalone 2019

Contrada Erasmo è un atelier di artigiani che propone materiali e superfici creative per la realizzazione di pareti e mobili su misura per interni di ...