“Costruire Prouvé”, la mostra dedicata al geniale architetto e designer francese

0
costruire prouve jean prouve mostra 2019

Hannes Peer, considerato come uno dei nuovi talenti internazionali nel design d’interni, già noto per aver progettato la Boutique del brand N°21 come il suo headquarter, e Galleria Bellucci celebrano Jean Prouvé con una esposizione del tutto speciale in occasione del Salone del Mobile 2019: 50 pannelli in alluminio disegnati nel 1956 e realizzati fra il 1962 e il 1965. Progettati per la Cité scolaire de La Dullague a Béziers con un sistema a brise-soleil, che la letteratura preferisce chiamare “a fisarmonica”, completi dei montanti laterali che incorporano il meccanismo che regola movimento e rotazione, questi elementi, destinati alla demolizione, sono stati recuperati e restaurati da Federico Bellucci, founder di Galleria Bellucci.

Ogni pannello, nonostante l’imponenza della forma, pesa meno di 30 Kg, una soluzione a cui Prouvé ambiva spesso impiegando il metallo per la realizzazione di spazi temporanei facilmente rimodulabili. Jean Prouvé, pioniere del Ventesimo secolo, fu uno dei più influenti architetti e designer di mobili del panorama moderno ed è stato il primo ad introdurre l’estetica delle macchine nell’estetica del design, come oggi viene concepita e industrialmente progettata.

Come fosse una lirica l’architetto Hannes Peer e il gallerista Federico Bellucci hanno affrontato ogni elemento di un passato tanto ingombrante al positivo, ricomponendolo con grazia e spirito affine al linguaggio che Prouvé ha sempre ribadito nella sua professione.
L’architetto Hannes Peer racconta «è veramente un onore e un privilegio adoperare questi pannelli originali di Prouvé per costruire un’architettura».

Grazie al progetto illuminotecnico di iGuzzini, sponsor tecnico dell’installazione, le opposizioni antinomiche luce -ombra, dentro-fuori, caldo-freddo vengono del tutto scardinate e restituite con intima drammaticità all’occhio di chi le guarda. L’effetto visivo è quello di una vera e propria scenografia, quello più profondo è di aver deciso di interrogare un elemento architettonico del passato e d’autore con la volontà precisa di offrire un’identità sincera, senza alcuna censura.

Fuorisalone 2019 | Costruire Prouvé | Galleria Bellucci | via Merano 18, Milano
(da martedì 9 a domenica 14 aprile 2019 dalle 9.00 alle 19.00)

LEGGI ANCHE: FUORISALONE 2019

Didascalia:
HANNES PEER. PROUVÉ.  Poltrona B3 (Wassily), Marcer Breuer, Gavina 1926, cuoio e acciaio

About author

Gabriella Steffanini

Gabriella Steffanini

Cresciuta professionalmente nel mondo dell’editoria e della comunicazione, oggi, con il progetto Fourexcellences, ha concretizzato un sogno. Attrice per hobby, yogi nell’anima e sportiva per vocazione, è un mix di caos, silenzio, musica, generosità, amore, amicizia, favole, vecchio, moderno, tablet, pc, libri e parole, parole, parole… Cosa saremmo senza? Si occupa di marketing e di digital web.

No comments