Poggesi. Anteprima Salone del Mobile.Milano 2019

0
poggesi salone del mobile milano 2019

L’outdoor, e l’organizzazione degli spazi esterni, come giardini e terrazze, è da tempo materia contemplata – e con grande attenzione – dall’architettura d’interni. Il dentro e il fuori dialogano senza diaframmi e con uno stile coerente, sia che si tratti di residenze private, di esercizi commerciali, o di alberghi.

È in quest’ottica che nasce Joint, il nuovo modello di ombrellone a palo laterale, assolutamente versatile, realizzato da Poggesi e disegnato dall’architetto Roberto Semprini. Attraverso l’innovativo sistema di apertura e chiusura questo parasole a braccio può infatti trasformarsi in un ombrellone a palo centrale, facilitando in questo modo il suo posizionamento.

Joint è un’evoluzione tecnologica e di stile che nasce dallo studio e dall’elaborazione di uno dei modelli a palo laterale più riconoscibili e importanti dell’azienda fiorentina: King, al quale viene aggiunta la possibilità di portare il braccio totalmente in posizione verticale.

Dunque, come funziona? L’ombrellone, realizzato completamente in alluminio, è dotato di un arganello laterale per aprire e chiudere il telo ed un arganello posteriore per alzare ed abbassare il braccio del parasole, diversamente dagli ombrelloni a palo laterale tradizionali che si presentano con entrambi gli arganelli sulla parte laterale. È questo innovativo posizionamento meccanico che permette di dare vita ad un elemento di design centrale. Come per tutti gli ombrelloni a palo laterale è sempre possibile poter regolare il telo tramite la maniglia posta sulla guida di scorrimento e direzionare il braccio girandolo di 365°. Una volta chiuso è perfettamente verticale, riducendo al minimo l’ingombro.

www.poggesi.it | @poggesiitalia | #poggesi | #FEsalone2019

LEGGI ANCHE: iSALONI



About author

Laura Perna

Laura Perna

Dopo la laurea in filosofia conseguita presso l'Università Cattolica di Milano inizia il suo percorso professionale nell'area della comunicazione: uffici- stampa, relazioni pubbliche, editoria. Il suo rapporto con la scrittura è intenso e quotidiano. FourExcellences rappresenta un "punto e a capo", una svolta. È un'idea, poi un progetto che si trasforma in realtà day by day. È una dichiarazione d'indipendenza che condivide con le sue compagne di viaggio. È lo specchio di un mondo effervescente e creativo, la voce di infinite storie.

No comments