Rimadesio. Visti al Salone del Mobile.Milano 2019

0
rimadesio 2019

Nata nel 1956 come vetreria, Rimadesio è riuscita a evolvere nel corso degli anni sviluppando le proprie expertise all’interno di una nicchia ben precisa del design d’interni, specializzandosi nella realizzazione di soluzioni per la definizione architettonica degli ambienti: porte, cabine armadio, librerie e sistemi componibili in vetro e alluminio.

Una realtà brianzola, ben conosciuta dai lombardi, cha ha avuto la sua consacrazione internazionale negli anni ’90 con il sistema di porte scorrevoli “Siparium” ideato dall’architetto e designer Giuseppe Bavuso. Una collaborazione che si traduce oggi in un insieme di soluzioni coordinate per l’abitare contemporaneo: dall’ambito domestico al contract, agli spazi professionali.

Tra le proposte più innovative e seducenti presentate al Salone del Mobile.Milano 2019, Modulor, un sistema boiserie polifunzionale, liberamente componibile e adattabile alle diverse esigenze architettoniche. Scandito da un design essenziale, Modulor integra molteplici varianti: può essere configurato con attrezzature sospese, combinarsi con porte a tirare, a spingere e passaggi ponte. Permette inoltre di rivestire a effetto continuo le pareti di un intero ambiente. Un programma realizzabile sempre su misura, disponibile in 184 finiture tra cui vetro laccato lucido, opaco, reflex o specchio; grès in tre varianti colore; tessuto, nella gamma Lux e Material; essenza in noce con esclusivo effetto ondulato ed ecopelle nelle quattro finiture: castoro, argilla, nube e rubens. La struttura portante in alluminio estruso è disponibile nei 38 colori della collezione Ecolorsystem realizzata esclusivamente con vernici ad acqua di ultima generazione, ecologiche e prive di sostanze nocive. Completa il sistema un’illuminazione continua a LED inferiore e superiore.

www.rimadesio.it | @rimadesio_official | #Rimadesio

LEGGI ANCHE: ISALONI

About author

Laura Perna

Laura Perna

Dopo la laurea in filosofia conseguita presso l'Università Cattolica di Milano inizia il suo percorso professionale nell'area della comunicazione: uffici- stampa, relazioni pubbliche, editoria. Il suo rapporto con la scrittura è intenso e quotidiano. FourExcellences rappresenta un "punto e a capo", una svolta. È un'idea, poi un progetto che si trasforma in realtà day by day. È una dichiarazione d'indipendenza che condivide con le sue compagne di viaggio. È lo specchio di un mondo effervescente e creativo, la voce di infinite storie.

No comments