Accessori… che calzano a pennello

0

Piuttosto perdonare un brutto piede che delle brutte calze!
(Karl Kraus, giornalista satirico)

Le calze: l’accessorio che preferisco in assoluto! Lunghe, al polpaccio o alla caviglia. Lana, cachemire, cotone o seta. Ne ho per tutte le occasioni: tempo libero, lavoro e cerimonia. Tre cassetti del mio guardaroba esplodono appena aperti… Sono “bombe” giocose, grovigli di calze colorate che riordino di tanto in tanto, più per ricordarmele tutte che per affinità con gli archivisti. In realtà la gioia di indossarle è spesso solo mia, visto l’uso quasi quotidiano dei pantaloni, ma quando accavallo le gambe, e ne scopro anche solo una piccola parte, e diventano “pubbliche”… Beh… È una vera gioia! Le compro e me le faccio regalare e anche quando arrivano ai minimi termini, ormai lisate e con qualche buchetto, buttarle è una punizione. Colori, disegni e trama del tessuto sono l’attrazione… fatale!

Le nuove collezioni Autunno/Inverno 2016-17 Red – marchio prêt-à-porter di Rede – uomo e donna, sono decisamente seducenti. Il trend della donna è #Genderless, si supera l’etichetta del “maschile” e “femminile” e si punta su filati di altissima qualità, sofisticate lavorazioni e disegni jacquard dalle nuance floreali arricchite dal lurex. Le fantasie Bold Optical sono la grande novità. Righe verticali e bretoni, scacchiere e pied de poule, in formato maxi e in bianco e nero si uniscono in una danza giocosa. Non mancano le fantasie classiche come le coste vanisè, i damascati settecenteschi e le lavorazioni in stile tricot. Il trend uomo è uno stile ricercato, classico con toni neutri accostati a eleganti microdisegni. Nuovi e divertenti i decori: gufi, coccinelle, galline, abeti, tartarughe… E dai ricchi archivi Rede del 1967 è stato ripescato il motivo della calza Optical Vintage.

Fino al 26 settembre, presso la Rinascente di Piazza del Duomo a Milano, è possibile ammirare il corner pop-up, ideato dal retail designer Alessandro Luciani. L’opera ha l’intento di sottolineare l’evoluzione dell’azienda che dal 1938 produce calze Made in Italy. Quasi ottant’anni di lavoro, nel segno dell’innovazione e della continua ricerca di materie prime di qualità.

Rede, acronimo di Calzificio Mario Re Depaolini, è stata fondata nel 1938 da Mario Repaolini. Il marchio si consolida negli anni ’50 entrando nei mercati europei e statunitensi. Con la morte del fondatore nel 1964, la moglie Carla eredita l’azienda trasformandola, tra gli anni ’60 e ’70, in un’impresa con 700 dipendenti e due stabilimenti di proprietà. Oggi è un colosso industriale, con una produzione giornaliera di 6.000 paia di calze – 1.5 milioni all’anno – e innumerevoli aperture sul mercato mondiale.

www.rede.it

About author

Gabriella Steffanini

Gabriella Steffanini

Cresciuta professionalmente nel mondo dell’editoria e della comunicazione, oggi, con il progetto Fourexcellences, ha concretizzato un sogno. Attrice per hobby, yogi nell’anima e sportiva per vocazione, è un mix di caos, silenzio, musica, generosità, amore, amicizia, favole, vecchio, moderno, tablet, pc, libri e parole, parole, parole… Cosa saremmo senza? Si occupa di marketing e di digital web.

No comments