Bikini, trikini o intero?

0

Vacanze prenotate, valigia quasi pronta, manca solo un altro costume da bagno. Perché averne due o tre, o anche di più tra cui scegliere, a noi donne piace. Couture o sporty chic, coloratissimi o a tinta unita, a righe, fantasia, a vita alta, più o meno scollati, modellanti o sgambati, questa estate c’è solo l’imbarazzo della scelta. Unica parola d’ordine: intero. Accanto ai più classici bikini, non potete fare a meno di portarne almeno uno con voi.

Se pensate che quello che possiamo considerare a tutti gli effetti il “primo” costume da bagno è apparso su un mosaico romano del III secolo d.C., avrete capito che questo indumento – a meno che non siate nudisti e che della libertà da ogni costrizione abbiate fatto la vostra bandiera – è diventato il necessario lasciapassare per trascorre del tempo in acqua insieme ad altre persone.

Da allora, passando per gli “abiti balneari” di fino ottocento, la tenuta da spiaggia ha segnalato tante diverse geografie del pudore e, in anni più recenti, l’emancipazione del corpo femminile.

Su tutto ha comunque sempre dominato la semplicità, accompagnata da una grande eleganza. E così è ancora oggi, tra revival di stili, interi, costumi olimpionici o bikini, possiamo indossare qualsiasi cosa, a noi la scelta finale, romantiche, androgine o sensuali purché chic.

Nella nostra gallery, in ordine di apparizione, i modelli di: & Other Stories, Anjuna, Tezenis, Charlotte Olympia, Diane von Fürstenberg, Dolce & Gabbana, H&M, Liu•Jo, Miss Bee Beachwear, Nos Beachwear, Missoni, Tropic of C, Top Shop, Parah, Moschino, Solid & Striped, Yamamay, Zara.

LEGGI ANCHE: Borse in paglia… mon amour!

About author

Lara Mazza

Lara Mazza

Agli studi scientifici ha preferito la filosofia, la scrittura, la fotografia e poi la comunicazione. Così, a forza di parlare per lavoro e scattare per diletto, sono passati un bel mucchietto di anni. Il tempo passa, la vita corre ma la passione resta. Se su due ruote o accompagnata da un quattro zampe meglio ancora.

No comments