Una “project gallery”

0
Galleria Gaburro a Milano

Galleria Gaburro, dopo Verona, ha aperto i battenti da ieri anche a Milano, in via Cerva 25, con un nuovo spazio, una “project gallery” per esprimere al meglio la propria identità. Un’identità battezzata Boxart a Verona – voluta da Giorgio Gaburro nel 1995 – che dal 2020, in partnership con la figlia Cecilia, si è evoluta “come espressione della personalità di chi la rappresenta“.

Galleria Gaburro a Milano

Galleria Gaburro. Via Cervia 25 a Milano. Cecilia e Giorgio Gaburro.

Boxart cambia quindi nome e diventa Galleria Gaburro, per rappresentare l’identità che da sempre la contraddistingue. «Si parla sempre degli artisti, molto meno delle gallerie», commenta Giorgio Gaburro, «Io credo invece che la galleria abbia un ruolo fondamentale, di supporto economico, organizzativo e promozionale. Un po’ come avviene nel mondo della musica, dove il produttore contribuisce spesso non poco al successo di un cantante di talento.»

Protagonisti di questo nuovo progetto sono gli artisti da sempre rappresentati dalla galleria. Esposte una quindicina di opere: Emilio IsgròHermann NitschMarco Cingolani, Daniel Spoerri e Liu Bolin.

Dove: via Cerva 25, Milano
Orari: da martedì a sabato dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 14.30 alle 19.30.
Info: tel. +39 02 99262 529 | info@galleriagaburro.com | www.galleriagaburro.com

La Galleria Gaburro ha collaborato con istituzioni come il MART di Rovereto, la Galleria Nazionale d’Arte Moderna di Roma, la Biennale di Venezia, Palazzo Ducale di Mantova, l’Università Bocconi di Milano, il MUDEC Museo delle Culture di Milano, la Galleria Borghese di Roma, la Reggia di Caserta, la Galleria d’Arte Moderna Achille Forti di Verona, il Complesso del Vittoriano di Roma.

 

LEGGI ANCHE: FE / EVENTI

 

About author

FourExcellences

FourExcellences

La voce narrante del Made in Italy FourExcellences è una piattaforma editoriale dedicata alle quattro eccellenze italiane: Architettura, Moda, Cucina, Luoghi d’arte. Sono le espressioni più celebrate del Made in Italy, di quel patrimonio di creatività e memorie che ci rende unici agli occhi del mondo.

No comments