Perù vincitore di quattro premi ai World Travel Awards Sudamerica 2019

0
promperù

PromPerù, la commissione peruviana per l’esportazione e la promozione del turismo locale, è stata premiata agli “Oscar del turismo 2019“, tenutisi in Bolivia lo scorso luglio, come il miglior ufficio turistico della regione per il quarto anno consecutivo.

Nel 2018 i turisti stranieri che hanno trascorso in Perù le proprie vacanze sono stati addirittura 2.728.733, un numero cresciuto dell’8% rispetto al 2017 e in costante aumento.

Tante le iniziative e i progetti messi in atto dalla nazione sud-americana per mantenere alti l’interesse e la passione per un territorio sede di antiche culture che vanno dalla civiltà Caral, una delle più antiche del mondo, all’Impero Inca.

«Questi successi sostengono l’intenso lavoro di promozione condotto da PROMPERÚ, MINCETUR e dal settore turistico, e dimostrano un impegno sinergico tra pubblico e privato. Tutti questi sforzi valorizzano il Perù davanti agli occhi del mondo, affermandosi come destinazione ricca di storia, cultura, natura e una deliziosa gastronomia riconosciuta a livello globale» ha dichiarato Luis Torres Paz, Presidente Esecutivo di PromPerù.

Gli “Oscar del turismo” hanno premiato il Perù anche nelle categorie di migliore destinazione culinaria e migliore destinazione culturale del Sud America, nonché migliore attrazione turistica in America Latina: Machu Picchu.

A questi ultimi premi si aggiungono anche i recenti riconoscimenti ricevuti dalla rivista americana Travel and Leisure, che ha collocato le città di Cusco e Lima tra le città preferite dell’America Latina dai propri lettori, e ha inserito alcuni hotel peruviani tra i migliori al mondo.

Inoltre, secondo il Reputation Institute, il Perù si posiziona al 25° posto, per reputazione e immagine, nel Country RepTrack® 2019, collocandosi ai vertici tra i Paesi latinoamericani.
Pronti a partire?

www.peru.travel/it

LEGGI ANCHE: ITINERARI NELLA NATURA

About author

Lara Mazza

Lara Mazza

Agli studi scientifici ha preferito la filosofia, la scrittura, la fotografia e poi la comunicazione. Così, a forza di parlare per lavoro e scattare per diletto, sono passati un bel mucchietto di anni. Il tempo passa, la vita corre ma la passione resta. Se su due ruote o accompagnata da un quattro zampe meglio ancora.

No comments