Il lusso del silenzio, immersi nella natura

0

L’Hotel La Vetta, a San Domenico di Varzo, è posizionato strategicamente, proprio lì dove la punta estrema del Piemonte incontra le Alpi Svizzere. Il luogo ideale per vivere la montagna tutto l’anno con 36 km di piste da sci, 7 impianti di risalita, e poi tanti sentieri e percorsi per fare trekking o andare in bici. E un bike park, dove provare sport estremi come il downhill e l’enduro.

Il comune di Varzo, tra i più estesi dell’Ossola, si trova lungo la via del Sempione sul versante sinistro della Val Divedro. La valle che ospita il paese si presenta dapprima molto stretta per poi allargarsi improvvisamente. Caratteristica morfologica a cui si vuol far risalire l’etimologia celtica del nome “Vargo=Varzo” ossia varco, allargamento della valle, mutato poi nel latino “Vartio-Vartium”. Da Varzo confluiscono la Val Cairasca, nota per il parco naturale Alpe Veglia, e San Domenico-Alpe Ciamporino stazione sciistica invernale. La zona è veramente bella ed è una delle mie preferite. Probabilmente l’ho già scritto…

Il centro storico di Varzo è di costruzione medievale anche se i primi insediamenti risalgono all’Età della Pietra (2000-1500 a.C.). Da visitare la Torre Medioevale nella Piazza della Chiesa Varzo, in pietra di granito, risalente al 1300 circa e la Chiesa Parrocchiale dedicata a San Giorgio, il patrono, costruita intorno al 1100 su un preesistente edificio romanico.

Durante la stagione estiva la zona offre molteplici attività. Dall’escursionismo alla portata di tutti attraverso una rete di sentieri ben segnalati per arrivare al più impegnativo trekking in Valle Divedro, con almeno cinque giorni di cammino in quota, supportati dagli asini, animali mansueti, intelligenti e perfetti portatori, per il trasporto di bagagli ed attrezzature. Alpinismo, per i più esperti, con partenza dai 3554 slm del Monte Leone per scendere ai 3000 slm del Monte Cistella percorrendo circa trenta montagne. Per chi ama la pesca sportiva – nel rispetto dei regolamenti della provincia del Verbano-Cusio-Ossola – i fiumi Diveria e Cairasca, ricchi d’acqua per tutto l’anno. Un tratto del Diveria è riservato alla pesca sportiva. (Notizie ed informazioni su: http://www.valdivedro.it/associazioni/pescatori).

San Domenico, la nostra destinazione, è una frazione alpina del Comune di Varzo, a 1420 slm., una delle ultime località dell’intero arco alpino situata tra le pendici montuose che delimitano la Val Cairasca. Qui la natura regna sovrana generosa e incontaminata.

Inaugurato lo scorso agosto ci accoglie l’Hotel La Vetta, esclusivo quattro stelle, perfettamente integrato con l’ambiente circostante. Una struttura curata nei minimi dettagli in cui spiccano sin dall’esterno materiali naturali quali la pietra e il legno.

Duecento posti letto declinati in settantasette suite di diverse dimensioni e tipologie (Classic SuiteFamily SuiteJunior SuiteFamily Junior SuitePrivate WellnessFamily Private Wellness) con pavimenti in legno e arredi tipici della montagna. Fiore all’occhiello della struttura le tre Suite Private Wellness, 48mq. dedicati al benessere e al relax. Per deliziare i palati il ristorante Terra Rossa, aperto anche ai non ospiti dell’hotel, e La Stube per “provare” i sapori decisi e autentici della montagna. Un esclusivo lounge bar per degustare distillati e vini locali e una cigar room per un relax tutto tondo.

Concludiamo con una curiosità. Tra i mesi di aprile e maggio in occasione dell’evento “Aprile Varzese” è possibile assistere a Il Palio degli Asini, definito il “palio animalista” perché a gareggiare non sono gli animali a quattro zampe ma i Varzesi. Impegnate dieci frazioni – ognuna con il proprio simbolo, colore e capitano – che rappresentate da gruppi di quattro persone, con una pesante portantina che trasporta il quinto concorrente, si sfidano, correndo per un impegnativo circuito cittadino.

LEGGI ANCHE: LUOGHI D’ARTE/OSPITALITÀ

https://www.mirahotels.com/it/hotellavetta | @hotellavetta | #HotelLaVetta

About author

Gabriella Steffanini

Gabriella Steffanini

Cresciuta professionalmente nel mondo dell’editoria e della comunicazione, oggi, con il progetto Fourexcellences, ha concretizzato un sogno. Attrice per hobby, yogi nell’anima e sportiva per vocazione, è un mix di caos, silenzio, musica, generosità, amore, amicizia, favole, vecchio, moderno, tablet, pc, libri e parole, parole, parole… Cosa saremmo senza? Si occupa di marketing e di digital web.

No comments