Vacanze romane

0

Palazzo Montemartini, – una delle “perle” del circuito degli esclusivissimi Hotel della Radisson Collection – è il punto di partenza ideale per riscoprire le bellezze della nostra Capitale. Dotato di ogni comfort moderno (e di tutto ciò che può essere desiderabile), il Palazzo conserva tutta la sua “allure” ottocentesca. È il risultato di un interessante progetto di riqualificazione edilizia che ne ha preservato la memoria storica cambiandone la destinazione d’uso.

Costruito tra la fine dell’ottocento e gli inizi degli anni ’30 del novecento, Palazzo Montemartini è un edificio imponente, collocato al centro di Roma, nei pressi di Piazza dei Cinquecento, e confinante con le Terme di Diocleziano (uno dei principali musei archeologici della Capitale).

Inizialmente la sua destinazione d’uso era quella di rimessa e sala d’aspetto della Società Romana dei Tramways. Successivamente, nel Luglio 1911 ci fu un primo ampliamento dell’edificio con la realizzazione di locali per la sede della Direzione dell’Azienda, cui fece seguito un secondo intervento nel 1918 e un terzo nel 1925.

La conversione, da sede degli Uffici Amministrativi dell’ATAC ad Hotel di lusso – voluta dal Gruppo Ragusta, proprietario e gestore della struttura, oggi parte della Radisson Collection – è avvenuta tra il 2009 e il 2013 attraverso la ristrutturazione edilizia integrale del Palazzo e la conservazione e il restauro sia delle facciate esterne sia di alcuni ambienti interni ritenuti dalle soprintendenze romane “di particolare interesse storico artistico“.

La riqualificazione Palazzo Montemartini, seguita da due importanti studi di Architettura, l’Ottaviano Architetture di Napoli e il King e Roselli Associati di Roma (per l’interior design), ha valorizzato il terreno circostante – dove sono presenti i resti delle Mura Serviane – trasformandolo in un giardino mentre le facciate neoclassiche, con massiccia presenza di fregi, cornici e paraste in travertino e stucchi sono state ripristinate. Oggetto di un accurato restauro conservativo anche l’ex sala biglietteria, gli uffici direzionali al primo piano e il tratto di scala che li collega.

In questa eterogenità di elementi l’acqua attraversa e avvolge tutta la struttura di Palazzo Montemartini: la hall, accessibile dall’androne storico, caratterizzata dalla presenza di una parete scenica realizzata con blocchi di onice retroilluminato a LED, è infatti attraversata dall’acqua di una fontana che a cascata, partendo dal soffitto, termina in una vasca ritagliata nel travertino a pavimento. E ancora è presente nel Lounge Bar, dove spiccano fontane e cascate su fili, in alcune camere dotate di piccole piscine e, naturalmente, nel Centro Benessere dove è protagonista.

Palazzo Montemartini si compone di 82 stanze suddivise in 10 tipologie, suite – una con un grande giardino d’inverno posto sotto un ampio lucernario; una posta in un salone antico, con soffitto cassettonato; un’altra su due livelli, nella torre dell’edificio con terrazza privata; un’ultima nell’ala nobile con soffitti e stucchi originali – una terrazza all’ultimo piano dove gustare un aperitivo “panoramico”, l’esclusivo Ristorante & Lounge Bar “Senses”, la Montemartini SPA by Caschera, cui si aggiungono spaziose e luminose sale meeting, fanno di questo Hotel a cinque stelle il luogo ideale per una vacanza.

Un confortevole punto di partenza – è a pochi passi dalla Stazione Termini – anche per programmare visite in giornata a Firenze o Napoli… e riscoprire le “grandi bellezze” italiane.

LEGGI ANCHE: OSPITALITA’

About author

Laura Perna

Laura Perna

Dopo la laurea in filosofia conseguita presso l'Università Cattolica di Milano inizia il suo percorso professionale nell'area della comunicazione: uffici- stampa, relazioni pubbliche, editoria. Il suo rapporto con la scrittura è intenso e quotidiano. FourExcellences rappresenta un "punto e a capo", una svolta. È un'idea, poi un progetto che si trasforma in realtà day by day. È una dichiarazione d'indipendenza che condivide con le sue compagne di viaggio. È lo specchio di un mondo effervescente e creativo, la voce di infinite storie.

No comments