Un interprete della femminilità contemporanea

0

Come uno scultore che ama cesellare e infondere nuova vita alla materia, lo stilista Mario Dice ha creato una collezione dedicata a «una donna molto moderna, calata nella realtà di oggi: una guerriera, ma con un tocco di grande sensualità». Proposte per l’inverno 2019-2020, cui abbiamo affiancato una serie di accessori per sublimare ogni look e colorarlo di suggestioni très chic.

Guerriere e dee. Maschile e femminile. Couture e sportswear. Nasce dai contrasti, dagli abbinamenti stridenti e inaspettati, dalla realtà e dall’immaginazione la collezione invernale firmata Mario Dice. Dal suo esordio nel lontano 2007, lo stilista – che ha lavorato nelle Maison di Calvin Klein e delle Sorelle Fontana, di Gattinoni, Trussardi, Krizia e David Koma – fa tabula rasa del passato delineando, con una visione molto personale, lo zeitgeist della femminilità.

Bandito ogni secco concettualismo, levigato con maestria d’artista ogni freddo minimalismo, Mario Dice approda ad una semplicità rigorosa e quasi elementare dove l’essenza si fa sinonimo di lusso. «Ho voluto lavorare sulla semplicità – dichiara lo stilista – concentrandomi sulla forma e per questo progetto ho regalato alla mia donna una nuova femminilità forte e coraggiosa. Mi piace immaginare una donna molto moderna, calata nella realtà di oggi: una guerriera, ma con un tocco di grande sensualità».

Scandagliando l’universo femminile ne esalta così la versione più forte e allusiva. Abiti immaginati non come corazze protettive, ma come involucri preziosi atti a contenere una grazia ritrovata. Scolli profondi, cut-out e spacchi valorizzano i punti “caldi”. Le nuance più accese si fondono con il nero, il verde acqua, il lavanda, il rosa cipria e il bianco assoluto. I volumi si fanno generosi e grafici al tempo stesso.

Le tuniche si fanno fluide e i nastri diventano spirali che abbracciano il corpo; la classica camicia bianca dalle forme pure ed essenziali, capo iconico della Maison Dice, si trasforma in un mini poncho dall’animo sexy, in una lunga tuta super femminile e in un ampio abito ricoperto di perle preziose; i tubini in lana gessata sono interrotti da tulle e maxi perle mentre l’abito nero, che lascia le spalle nude, mixa ricami a motivi floreali cangianti. Pur essendo cosparsa di segni orientali, discreti ma precisi, la collezione rispecchia l’esigenza più attuale di un guardaroba assolutamente contemporaneo e al contempo sofisticato.

Ecco perché abbiamo scelto di abbinare alla collezione una serie di accessori altrettanto speciali, per sublimare ogni look e colorarlo di suggestioni très chic.

LEGGI ANCHE: MODA/FASHION TRENDS

About author

Lara Mazza

Lara Mazza

Agli studi scientifici ha preferito la filosofia, la scrittura, la fotografia e poi la comunicazione. Così, a forza di parlare per lavoro e scattare per diletto, sono passati un bel mucchietto di anni. Il tempo passa, la vita corre ma la passione resta. Se su due ruote o accompagnata da un quattro zampe meglio ancora.

No comments

nuovo stosa store arezzo 2018

Nuovo Stosa Store ad Arezzo

Sabato 30 giugno 2018, alle ore 17.30, Stosa Cucine inaugura il nuovo Stosa Store Arezzo. Ad animare l’evento lo chef Daniele Persegani, uno dei protagonisti ...