Positano: sole, mare e creatività diffusa

Positano colpisce profondamente. È un posto incantevole che non vi sembra vero finché ci siete ma di cui sentite con nostalgia tutta la profonda realtà quando l’avete lasciato. Le sue case si arrampicano su un pendio talmente ripido da sembrare una scogliera, se non fosse per le scale che vi sono state tagliate. Mi viene da pensare che le fondamenta di Positano, al contrario di tutte le altre, debbano essere orizzontali. L’acqua della piccola baia ricurva, di un blu verde incredibile, lambisce dolcemente una spiaggia di piccoli ciottoli. C’è una sola stradina, e non arriva alla spiaggia. Tutto il resto è scale, alcune ripide come quelle a piuoli. Non camminate, se andate a trovare un amico: vi arrampicate o vi calate. Quando vi capita di scoprire un posto bello come Positano, il primo impulso è quasi sempre di tenervi per voi la vostra scoperta. (John Steinbeck, “Harper’s Bazaar”, Maggio 1953)

Si intuiscono il sole e il mare del Sud nelle creazioni di Giallo Positano. Colori accesi, conchiglie, perline, pietre che catturano la luce sono i decori di sandali flat, naturali alleati di lunghe passeggiate nei vicoli e di vaporosi abiti in lino e cotone.
Un’originale semplicità che si rinnova di stagione in stagione inserendosi all’interno di una tradizione artigianale tipica della costiera amalfitana.

giallo positano infradito gioiello 2015

Giallopositano. Collezione 2016. Modello 1603. Naturale. Mandarino. Multicolor. Tacco 15 mm., oro.

Le calzature di Giallo Positano parlano di questa parte di mondo. Di un Sud laborioso e attento pronto ad aprirsi e a cambiare pelle accogliendo le richieste di una clientela internazionale.

Figlia del dopoguerra la “moda Positano” ha rappresentato uno dei primi esempi di riutilizzo di materiali di scarto. Tagli di tessuto provenienti dalle lavorazioni di seta e juta, uniti ai merletti lavorati a tombolo, trovano nuova vita ed espressione in abiti particolari, leggeri e informali. Uno shabby chic che piace agli americani – sbarcati come alleati sulle nostre coste – e che conquista negli anni successivi i protagonisti della Dolce vita romana, le star di Hollywood, intellettuali ed artisti.

E lungo il suggestivo litorale, un’intraprendenza diffusa apre le botteghe dei calzolai. A Positano, Capri, Sorrento gli artigiani confezionano sandali su misura con pochi semplici gesti. Ed è subito moda. Le infradito-gioiello diventano un accessorio irrinunciabile per Jackie Kennedy, Brigitte Bardot, Ingrid Bergman, Sofia Loren decretandone il successo.

Giallo Positano sintetizza questo saper fare italiano, rivelando nella sua produzione la passione per i dettagli, la ricerca del bello, la consapevolezza di aver creato qualcosa di unico.

Un prodotto di qualità che, come afferma Gaetano Pisacane – fondatore del marchio – è “il frutto di una tradizione familiare e di un’inesausta volontà di rinnovamento“. Un percorso premiante che trasforma l’artigianato in arte.

www.giallopositano.com | @giallopositano | #giallopositano

LEGGI ANCHE: IL “CALZOLAIO” DELLE DIVE

 

About author

Laura Perna

Laura Perna

Dopo la laurea in filosofia conseguita presso l'Università Cattolica di Milano inizia il suo percorso professionale nell'area della comunicazione: uffici- stampa, relazioni pubbliche, editoria. Il suo rapporto con la scrittura è intenso e quotidiano. FourExcellences rappresenta un "punto e a capo", una svolta. È un'idea, poi un progetto che si trasforma in realtà day by day. È una dichiarazione d'indipendenza che condivide con le sue compagne di viaggio. È lo specchio di un mondo effervescente e creativo, la voce di infinite storie.