Il balsamo cellulare per il viso

0

Il nostro viso manifesta le emozioni – gioia, tristezza e sorpresa – con una contrazione dei muscoli che possono raggiungere i 30.000 movimenti al giorno. Ripetute contrazioni meccaniche che unite a quelle del naturale invecchiamento cellulare – ossidazione delle cellule – alterano la struttura della cute rivelando solchi che si concentrano per di più sulla fronte, sul contorno occhi e angoli e contorno bocca.

La svizzera Cellcosmet, – distribuita in Italia da Luxury Lab Cosmetics – ha messo a punto CellFiller-XT un balsamo per la pelle del viso femminile – indicato a partire dai 30 anni – che dona un immediato effetto rilassante e riempitivo.
La confezione, con l’applicatore a punta, è perfetta per “riempire” con precisione i solchi e la linea delle rughe profonde sul viso, sulle labbra e sul contorno.

CellFiller-XT agisce come rilassante cutaneo e la texture fondente lascia la pelle setosa e morbida rimodellando le labbra e il loro contorno, dissipando qualsiasi segno di stanchezza.

I laboratori Cellap contano scienziati e ricercatori esperti di cosmetica cellulare e fito.
Ma quali sono i principali ingredienti di CellFiller XT? Un 10% di estratti cellulari stabilizzanti per rivitalizzare ottenuti dall’esclusivo metodo CellControll™. Il Complesso Peptidico UltraRelax a base di estratti di Hibiscus e di crescione, per attenuare le contrazioni. Il Complesso Expert Hyaluron di acidi ialuronici con forte potere idratante, rigonfia i tessuti e la pelle ritrova un aspetto liscio e naturale. Struttura cutanea rassodata grazie agli estratti di sesamo contenuti nel Complesso Volufill Liner.

CellFiller-XT si veste di un tubo da 15 ml con applicatore in metallo per un’applicazione diretta e precisa.
Prezzo: euro 235.

LEGGI ANCHE: MODA/BEAUTY

About author

Gabriella Steffanini

Gabriella Steffanini

Cresciuta professionalmente nel mondo dell’editoria e della comunicazione, oggi, con il progetto Fourexcellences, ha concretizzato un sogno. Attrice per hobby, yogi nell’anima e sportiva per vocazione, è un mix di caos, silenzio, musica, generosità, amore, amicizia, favole, vecchio, moderno, tablet, pc, libri e parole, parole, parole… Cosa saremmo senza? Si occupa di marketing e di digital web.

No comments

royal copenhagen hav

Nuove porcellane dal Nord del mondo

Hav, la collezione dinnerware progettata dall’architetto Bjarke Ingels, dal designer Lars Holme Larsen e da filosofo del design Jens Martin Skibsted si ispira all’oceano danese ...