Come tu mi vuoi

0

L’abito da sposa si moltiplica mixando corpini, abiti, gonne, body declinandosi in modi diversi durante il “gran giorno”. È quanto propone l’Atelier Emé per la collezione Bridal 2020 insieme a tante mises, sensuali e romantiche che il brand ha ambientato nel cuore della foresta pluviale di Bali. Un modo per esaltarne l’eleganza e sottolinearne lo spirito giocoso e anticonformista.

Nel giorno del sì, ogni donna sogna di mettere in luce la propria femminilità… scoprendo la piacevolezza della lingerie di seta, il fascino di un abito lungo che fluttua leggero intorno alle caviglie, i gesti, misurati ed eleganti mentre accompagnano il velo intorno allo chignon o raccolgono lentamente il lungo strascico. In questa sequenza di immagini che mille volte nel corso del tempo si modifica e si ricompone, resta immutato il desiderio di essere e sentirsi uniche e “bellissime”, al centro di un evento irripetibile che darà un nuovo corso alla vita.

Dilemma ed epicentro di questo gioioso sisma esistenziale l’abito da sposa. Con oltre 150 combinazioni possibili che danno vita a proposte adatte alla silhouette e ai gusti di ogni donna l’Atelier Emé propone corpini, abiti, gonne, cinture, body da mixare tra loro per creare il look più aderente alla propria personalità e al momento: più castigato e complesso per la funzione in chiesa o in comune, più sobrio e facilmente indossabile per il pranzo o il party serale.

Sensualità e romanticismo caratterizzano la collezione Bridal 2020 dell’Atelier Emé. Nuvole di tulle, organza e tessuti leggeri creano gonne dai grandi volumi, mentre pizzi, ricami delicati e applicazioni in strass, sottolineano i corpini aderenti. Trionfa naturalmente il bianco, in tutte le sue nuances, con qualche concessione a un poetico e tenero rosa. Ma se nulla vi rappresenta al 100% un team di stiliste e sarte è a disposizione per creare il “vostro” abito, unico e su misura.

Nelle boutique, presenti in tutta Italia, è poi possibile trovare un’ampia scelta di abiti da cerimonia e da sera. Ricordate il fiabesco abito rosso di Virginia Raffaele durante la scorsa edizione del Festival di Sanremo? Era una creazione esclusiva firmata dall’Atelier Emé, un brand cui si sono affidate per la creazione del loro abito da sposa, anche numerose influencer. Ultima in ordine di tempo Paola Turani (5 luglio 2019) per la quale Raffella Fusettidirettore creativo del marchio – ha creato tre abiti: uno per la cerimonia, romantico nelle sfumature del rosa cipria decorato con luminosi cristalli, uno più sensuale color avorio con un taglio a sirena per la cena, e uno moderno, corto, con frange e cristalli per il lancio del bouquet e per la festa.

Un indirizzo dunque da mettere in evidenza anche nel caso in cui abbiate in agenda un appuntamento, una serata, un evento che esiga un dress code particolarmente raffinato ed elegante.

www.atelier-eme.it | @ateliereme | #AtelierEme

LEGGI ANCHE: MODA/FASHION TRENDS

About author

Laura Perna

Laura Perna

Dopo la laurea in filosofia conseguita presso l'Università Cattolica di Milano inizia il suo percorso professionale nell'area della comunicazione: uffici- stampa, relazioni pubbliche, editoria. Il suo rapporto con la scrittura è intenso e quotidiano. FourExcellences rappresenta un "punto e a capo", una svolta. È un'idea, poi un progetto che si trasforma in realtà day by day. È una dichiarazione d'indipendenza che condivide con le sue compagne di viaggio. È lo specchio di un mondo effervescente e creativo, la voce di infinite storie.

No comments

Giovanni Gastel in Domus Academy

Martedì 28 novembre 2017 il fotografo italiano Giovanni Gastel incontra gli studenti internazionali di Domus Academy, NABA Nuova Accademia di Belle Arti e il pubblico ...