Cammina che ti passa…

0

“Di necessità virtù” è sicuramente il detto più calzante per definire noi italiani quando si tratta di adattarsi a una determinata situazione. E a proposito di attività fisica, il lockdown ha dato una svolta alle nostre abitudini quotidiane negandoci l’accesso a palestre, piscine e centri sportivi. I più brillanti si sono attrezzati con la palestra in casa (per la gioia dei vicini), mentre la maggior parte di noi, pur di muoversi, ha iniziato a frequentare parchi, alzaie o comunque spazi all’aperto. L’importante è non rischiare la neuro! E trovare un modo per secernere endorfine e serotonina, le sostanze del buonumore.

Pensare di correre tutti i giorni, per quanto mi riguarda, era ed è impensabile da attuare, quindi mi sono cimentata, per la prima volta, nella Camminata Veloce, una passione che mi ha coinvolta giorno dopo giorno sempre più.

I benefici fisici della Camminata Veloce sono innumerevoli: brucia le calorie in eccesso, migliora il funzionamento di cuore e polmoni a favore della circolazione sanguigna e linfatica, regala una muscolatura tonica senza il rischio di traumatizzare le articolazioni. Il top!

Ma come ci si deve vestire?
La nostra è una selezione di capi e di accessori dalle collezioni Autunno-Inverno 2020/2021 pensati per affrontare, con il massimo comfort, le rigidità del clima attuale. Dunque per evitare di sentire troppo freddo, di sudare troppo, di incorrere in inutili irritazioni della pelle, vestendoci a strati e con tessuti tecnici. Il tutto, naturalmente, affiancato dalle giuste calzature. Nelle didascalie troverete i dettagli tecnici.

La scarpa. L’accessorio più importante è sicuramente la scarpa perché nella Camminata Veloce il piede deve appoggiare, in ordine, su tre punti: tallone, tutto il piede e spinta finale sino alla punta delle dita, rullata che favorisce la circolazione del sangue. Motivo per cui la scarpa deve essere dotata di un tallone protettivo, una suola flessibile e una punta super rinforzata.

Quattro proposte. La Dropline di Salewa è l’ideale per camminare veloce e a lungo su tutta la varietà di terreni alpini. Un nuovo modello, con suola e intersuola che proteggono muscoli e articolazioni e favoriscono una rullata veloce e fluida. Una scarpa da corsa neutra per le lunghe distanze la nuova Gel-Nimbus™ 23 proposta da ASICS – acronimo di Anima Sana in Corpore Sano – migliorata nell’assorbimento degli urti e nella stabilità. Mentre Ellesse con la NY84 Tech celebra il legame storico con la maratona di New York City. Una versione moderna della scarpa per runner ad alte prestazioni con suola leggera e inserto antiurto. Concludiamo con la trail running Caldorado III di Columbia Sportswear con tomaia leggera e senza cuciture. La scarpa è costruita su un’intersuola ammortizzata e supportante e su una suola a elevata aderenza per affrontare superfici diverse.

Cosa indossare?
Le calze. Il calzino da corsa, senza cuciture e a maglia stretta, Ultra Cushion di Dynafit, unisex, aderente con imbottitura 3D su suola, tallone e dita, perfetto per le lunghe camminate. Il materiale Dryan, traspira lasciando il piede asciutto.

Maglie, pantaloni, cappello. Una seconda pelle la Bella Tech Hood del brand neo zelandese Mons Royale in materiale super tecnico ideale per affrontare la stagione invernale. Pantaloni e maglia Invent® 4.0, per lei e per lui, dal brand svizzero X-Bionic® una linea di abbigliamento tecnico sviluppata per incrementare la resistenza fisica durante gli allenamenti. Tessuti tecnici per mantenere la temperatura costante e il corpo asciutto. Cappello Merino Fitted Beanie, guanti Merino Touch Glovese e fascia Merino Headband del brand olandese Barts 100% in lana merino per affrontare le temperature più rigide mantenendo il calore del corpo.

Felpa e giacca tech. La felpa in pile con cappuccio e chiusura con zip di Freddy, comoda e calda, è un’ulteriore barriera di protezione contro il freddo. Idrorepellente e impermeabile la giacca Rockbuster 3L della lecchese Rock Experience è l’ideale per qualsiasi attività all’aperto nelle condizioni climatiche più estreme. In città e in montagna grazie ai suoi tre strati mantiene il corpo caldo e protetto.

E a proposito di tecnologia ad accompagnarci durante i lunghi percorsi in solitaria i nuovi auricolari wireless a conduzione ossea OpenMove di Aftershokz. La particolarità di questi auricolari sta nella trasmissione del suono attraverso gli zigomi ossia le vibrazioni emesse dall’altoparlante bypassano il timpano arrivando all’orecchio interno. E a differenza delle cuffiette in ear, per una maggiore sicurezza, non isolano completamente dai rumori esterni.
Per dolori e contratture Theragun mini™ è un dispositivo tascabile, compatto e potente per trattare i muscoli. Prodotto dal brand inglese Therabody è dotato di un motore con QuietForce Technology™ a tre impostazioni di velocità.

Sarà poi vero che “chi va piano va sano e va lontano”?

Fonti: www.sportoutdoor24.it

LEGGI ANCHE: MODA / FASHION TRENDS

 

About author

Gabriella Steffanini

Gabriella Steffanini

Cresciuta professionalmente nel mondo dell’editoria e della comunicazione, oggi, con il progetto Fourexcellences, ha concretizzato un sogno. Attrice per hobby, yogi nell’anima e sportiva per vocazione, è un mix di caos, silenzio, musica, generosità, amore, amicizia, favole, vecchio, moderno, tablet, pc, libri e parole, parole, parole… Cosa saremmo senza? Si occupa di marketing e di digital web.

No comments

bertocci anteprima cersaie 2019

Bertocci. Anteprima Cersaie 2019

Chiusa nel 2013, la Bertocci – storico marchio toscano di accessori bagno – è stata rilevata l’anno seguente da Valentina Fulgenzi e Roberto Renzi e subito ...