G come Gatto. Sette settimane di appuntamenti “felini” da non perdere!

0

La città dei gatti, dal 17 febbraio al 31 marzo 2018, è il primo festival dedicato al felino più comune e amato. Tante le mostre e gli appuntamenti culturali organizzati da UrbanPet a Milano e Roma.

Sono tanti gli scrittori e gli artisti che hanno dedicato racconti, citazioni, aforismi o addirittura intere collezioni al felino per eccellenza. Come scopre Marcovaldo nel racconto Il Giardino dei gatti ostinati di Italo Calvino «la città dei gatti e la città degli uomini stanno l’una dentro l’altra, ma non sono la medesima città»; Charles Baudelaire ne Il Gatto scrive «Vieni sul mio cuore innamorato, mio bel gatto: trattieni gli artigli e lasciami sprofondare nei tuoi occhi belli, misti d’agata e metallo»; Beryl Reid infine sentenziò «Non si possiede mai un gatto. Semmai si è ammessi alla sua vita, il che è senz’altro un privilegio.»

Che li amiate o li veneriate, dal 17 febbraio fino al 31 marzoMilano e Roma portano alla luce questa città nella città e il rapporto tra i gatti e i loro padroni. Fumettisti, scrittori, artisti e illustratori sono chiamati a festeggiare e a celebrare sua maestà il gatto, proprio a partire dal 17 febbraio, Giornata Nazionale del Gatto.

Tantissimi gli appuntamenti culturali e mostre organizzati da UrbanPet e dedicate al nostro amico a quattro zampe, al suo mito e al suo indiscutibile stile che testimonieranno quanto sia speciale, dalla punta dei baffi alla coda.

Si partirà con la mostra “Gatti Neri/Gatti Bianchi” presso WOW Spazio Fumetto-Museo del Fumetto di Milano che per l’occasione vedrà la consegna dei premi UrbanCat al regista Bruno Bozzetto, alla giornalista Maria Luisa Cocozza e all’Associazione Mondo Gatto che da anni si prende cura di mici meno fortunati.

Sette settimane di appuntamenti “felini” da non perdere!

www.lacittadeigatti.it

LEGGI ANCHE: Lusso a quattro zampe

About author

Lara Mazza

Lara Mazza

Agli studi scientifici ha preferito la filosofia, la scrittura, la fotografia e poi la comunicazione. Così, a forza di parlare per lavoro e scattare per diletto, sono passati un bel mucchietto di anni. Il tempo passa, la vita corre ma la passione resta. Se su due ruote o accompagnata da un quattro zampe meglio ancora.

No comments