Un’artista che crea con le parole

Leggi in Italiano

 

Abbiamo incontrato Nicole Grammi in occasione dell’evento “Natura Donna Impresa verso Expo 2015”, presso SpazioAsti a Milano, lo scorso novembre 2014. Siamo rimaste colpite dall’impeto a raccontarsi e dalle creazioni che dopo un primo sguardo, magari sfuggente, catturano l’attenzione del visitatore accendendo la curiosità e la necessità di farsi raccontare una storia: la sua.

Non è stata cambiata una parola. Il flusso impetuoso delle sue parole, viene dall’amore e dalla passione che Nicole mette nelle proprie creazioni.

«Ho cominciato 6 anni fa ad avvicinarmi alla ceramica per curiosità, dopo vari lavori ho deciso di tornare alla mia prima passione, l’arte. I miei studi artistici mi hanno aiutato molto. La ceramica era un materiale che avevo studiato ma mai lavorato. Ho partecipato ad un corso a Bollate, vicino a Milano e sono rimasta li con loro per due anni. Ho continuato a studiare e volevo imparare di più. Così, in cantina di casa ho preparato il mio laboratorio, la Batcaverna!»

Nicole ha imparato, collaborando con parecchi studi, a lavorare: il gres, la paper clay (è un metodo di lavorazione della ceramica che nell’impasto, prima della cottura, prevede l’aggiunta di cellulosa ndr) e la porcellana

«Avevo tanto da dire così lo scrivo sui miei pezzi. La terra è come una tela per un pittore, e quello che sento non lo so dire, così lo faccio dire ad altri con canzoni, frasi, stralci di poesie. Sono create con svariati calcoli matematici, ma senza l’uso del computer o di un programma: calcolatrice, matita e tanta gomma per cancellare! Così ho creato pezzi unici dove le parole sono stimolo, un mantra ossessivo che chiarisce i pensieri.
Amo la ceramica, amo le persone che fanno ceramica. E’ un mondo fatto di sogni, desideri, sacrifici, gioie e disastri, non tutto esce perfetto dal forno, a volte basta una bollicina d’aria piccolissima per rompere un pezzo. Ti arrabbi e lo rifai, ma quando è come lo volevi tu…si! Perfetto!
La ceramica è la mia vita, è quello che vorrei fare, è quello che faccio!»


L’artista

Nicole Grammi

Nicole Grammi.

Nicole Grammi è nata a Milano nel 1976.
Diplomata presso l’Istituto Beato Angelico di Milano, con diploma di Maestro d’Arte e Maturità d’arte applicata.
Ha collaborato con un laboratorio di ceramica a Bollate, curandone la parte artistica.
Nel 2011 ha partecipato alla manifestazione “Portoni Aperti “a Nove (VC) aggiudicandosi il premio come “Portone d’Eccellenza”. Sempre nel 2011 cambia laboratorio e inizia a sperimentare l’alta temperatura con i gres.
Nel 2012 è selezionata tra i finalisti dell”8a Rassegna Internazionale Albissola Città’ d’arte e ceramica”(GE), con l’opera “la potenza materiale delle parole”.
Tra la fine 2012 e marzo 2013 vengo selezionata per partecipare al”Affortable Art Fair di Roma e Milano, con la Fondazione Garaventa di Genova, con la quale espone in collettiva anche al vecchio palazzo della Borsa di Genova e al Castello di Nervi per una collettiva di 200 artisti “Mostra…mi”.
Nel 2013 entra in contatto con la società Civita, che si occupa dei bookshop di vari musei, così che alcuni pezzi sono in esposizione e vendita presso: Gallerie d’Italia in piazza della Scala a Milano e Villa Reale di Monza (MB).
Ha partecipato per due volte alla galleria “Spazio Asti” nei pressi del Teatro Nazionale a Milano.
Durante i FuoriSalone 2013 espone presso il negozio AR3 in Foro Bonaparte a Milano con “Pensieri Terreni”
Nel 2014 partecipa a Face’s Art a cura di Mary Sperti a Jesi (AN) e viene ammessa tra i finalisti della “IX Rassegna Internazionale Albissola Città d’arte e ceramica”
A settembre è selezionata dalla Galleria Farini di Bologna, per esporre a palazzo Fantuzzi, con la recensione di Aldo Grasso.
A novembre, presso Spazio Asti – Milano, partecipa a “Natura donna impresa verso Expo 2015” con recensione del giornale online “Donna in Affari”.

2015 tutto da scrivere!

www.potterynicole.com

LEGGI ANCHE: Sensazioni e ricordi, scolpiti nel cemento 

About author

Gabriella Steffanini

Gabriella Steffanini

Cresciuta professionalmente nel mondo dell’editoria e della comunicazione, oggi, con il progetto Fourexcellences, ha concretizzato un sogno. Attrice per hobby, yogi nell’anima e sportiva per vocazione, è un mix di caos, silenzio, musica, generosità, amore, amicizia, favole, vecchio, moderno, tablet, pc, libri e parole, parole, parole… Cosa saremmo senza? Si occupa di marketing e di digital web.